Emozioni istantanee

Demis Martinelli – Emozioni istantanee

Emozioni istantanee di Demis Martinelli è una mostra, un percorso, un viaggio nell’universo femminile posto sotto le luci rosse di erotismo, intimità e femminilità emancipata desiderosa di mostrare. Ritratti intimi, lascivi, senza filtro, catturati grazie l’unicità di una Polaroid ed intrappolati in una stampa non manipolabile da foto ritocchi.

Demis Martinelli - Emozioni istantanee

Il risultato è un lavoro fotografico forte, con poca definizione che regala un tocco di mistero. Un ricordo di un’emozione istantanea nel vero senso della parola.

Demis Martinelli racconta questo mischiando desiderio, perversione ed immaginazione, concentrandosi sul piacere e collezionando i momenti vissuti con le modelle. Momenti di gioco, di impudicizia e di pura espressione.

Emozioni istantanee- Demis Martinelli

L’artista brama collezionare momenti e rubare scatti nell’attimo in cui il pudore obbliga una donna a sentirsi mortificata dalla propria nudità-  quando non dovrebbe.  Lascia posto alla consapevolezza di sé, con l’inibizione polverizzata e l’erotico che eccita fin l’anima.

Davanti a queste Polaroid si respira sensualità priva di pudore, si riscopre la bellezza, la liberà di una donna che può esprimersi senza sentisi colpevole o sporca dei propri consci desideri.

Purtroppo la società le ha obbligate a vergognarsi di quello che sono, di quello che desiderano, hanno paura di loro stesse, ma non dovrebbero

Le modelle sono donne dalla volontà di essere l’oggetto del desiderio, di provocare, di diventare quella fantasia inconfessabile.

Emozioni istantanee

Aiutate, a volte, da una maschera che scioglie i freni e amplificare quella piccola voce che prima sussurra ed ora urla seguendo l’istinto animale che ci domina.

In tutte le mie fotografie le protagoniste sono donne, tutte a parte una: la mia, anch’io mi sono messo a nudo.

WHO IS DEMIS?

Demis Martinelli

Classe 1977, vena artistica soncinese (da Soncino – piccolo paese della provincia di Brescia, Lombardia) assorbita dal padre Valerio che lavorava il ferro e trasmise negli anni la necessità di creare al figlio.

Nel 2001 organizza, con Pietro Spoto, la “Biennale di Soncino a Marco”, nella quale espone per la prima volta un’installazione.

Dall’inizio del 2003 al 2004 espone a Barcellona e Madrid poi torna a Soncino e apre uno suo studio privato e riesce ad elaborare, insieme al fratello Eros, un nuovo metodo di lavorazione del ferro creando un evoluzione del lavoro del padre iniziando ad occuparsi di design d’interni ed esterni.

Demis Martinelli

Nel frattempo la sua passione per la fotografia cresce, grazie anche al tatuatole Jan Zuttion.

Nel 2009 incontra lo scultore Giacomo Stringhini Ciboldi che lo include nell’associazione culturale “Quartiere 3” e poco dopo, con Alec Von Bargen, inizia una nuova esperienza in messico presso il residence per artisti “Ondarte” dove inizia a proporre lavori intrappolando il corallo con dei fili di metalli diversi, lavori che saranno la partenza per i “Ricordi ingabbiati”: pezzi di vita che diventano scultura.

In seguito, invitato dal “Cofa”, parte per Sidney per realizzare una scultura che poi rimarrà la, in Australia.

Il deisderio di Demis di lasciare un’opera scultorea in ogni parte del mondo lo porta a realizzare un progetto fotografico con i Lego, compagni di viaggio silenziosi che rappresentano una sorta di traccia del proprio passaggio.

La voglia di incontrare culture diverse e arricchirsi è la colonna portante della sua produzione, il tema principale delle sue sculture è la natura, la salvaguardia di essa, il rispetto degli esseri viventi e dell’unione tra i popoli. La salvaguardia dell’essere umano, e non dell’economia, è la linea di pensiero portante.

Chi comanda, i poteri forti, devono mettere al centro del mondo le persone.

Scultura, ritratti, fotografia, ricordi, ferro, Messico, istantanee di vita, radici, Spagna, Lego, “A Marco”, installazioni, Sidney, “Quartiere 3”, impronte, eterna evoluzione; possono riassumere perfettamente il pensiero e il cammino artistico di Demis.

Emozioni Istantanee di Demis Martinelli sarà aperta fino a sabato 26 Agosto 2017 in via G. Togni 31, 25122 Brescia. Che cosa state aspettando??

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •