abitare-cangiari-_-tessuti

Abitare Cangiari, etica e design

Abitare Cangiari, etica e design è una mostra evento promossa da Lualdi. Racconta, attraverso video e fotografie black and white, la storia della tessitura che porta la firma Cangiari.

Nella hall della mostra nello show-room Lualdi è presentata una selezione di preziosi capi d’abbigliamento artigianali Cangiari che rispecchiano a pieno lo stile ricercato del brand.

Abitare Cangiari _ etica e design

Nel salotto, poi, sono esposti i primi prototipi di collezione di accessori per la casa realizzati dalla comunità creativa e produttiva a seguito del laboratorio esperimentale di innovazione LabBrain Design. Il lavoro si è basato sui principi del Design Thinking, svolto lo scorso giugno da Patrizia Scarzella e Valentina Downey in Calabria.

Lualdi e Cangiari  trovano così il loro punto di incontro nella creazione di pezzi unici ed ecofriendly.

Dal recupero di un’antica tradizione calabrese, inoltre, Lualdi è stata in grado di customizzare la falegnameria di famiglia e soddisfare esigenze progettuali più ampie.

Abitare Cangiari _ tessuti

Lualdi per Abitare Cangiari

Azienda nata nel 1960, oggi alla quarta generazione, Lualdi si occupa d’arredo taylor made per interni ad uso residenziale, commerciale ed alberghiero. Tecnologie produttive di assoluta avanguardia, affinamento quotidiano dei dettagli e forte attenzione per le esigenze del mercato mantengono l’azienda nella fascia alta del Made in Italy. Inoltre non sono da sottovalutare la continua sperimentazione di finiture e le nuove cromie. I prodotti sono classificati come simboli d’eccellenza.

Passione, ricerca, qualità, ambiente sono gli aggettivi che descrivono in pieno il concetto di ricerca di Lualdi.

Abitare Cangiari _ lualdi

About Cangiari

Cangiari in dialetto calabrese significa cambiare. L’ azienda è nata nel 2009 in Calabria e si afferma grazie l’utilizzo di filati bio e artigiane entusiaste che incentivano i giovani in gamba a restare. L’azienda recupera e valorizza gli antichi disegni della tessitura a mano calabrese di origine grecanica e bizantina e salva dall’ oblio quell’ arte complessa che veniva trasmessa oralmente da madre in figlia dalle anziane majistre tramite antiche cantilene, le nenie.

La sua moda si tesse con fili di legalità su telai antichi e con materiali e colorazioni biologiche made in Calabria. Cangiari approda nelle vetrine milanesi con suoi tessuti  naturali, biologici, riciclabili, biodegradabili e cruelty free, come ad esempio la seta vegan prodotta senza l’uccisione del baco.

Cangiari prova che la moda può essere anche etica e sociale oltre che frivola e lontana dell’etica della sostenibilità.

Abitare Cangiari _ mostra

Creatività e tradizione per il sociale

L’ associazione DcomeDesign nasce nel 2010 dall’unione di Anty Pansera, Luisa Bocchietto, Loredana Sarti e Patrizia Scarzella.

DcomeDesign promuove la creatività femminile attraverso l’aera storico critica della messa in luce di progettiste donne storiche e contemporanee nell’area di design per il sociale, formando donne in Italia e all’estero in contesti di disagio economico e sociale.

Abitare Cangiari, etica e design è in mostra fino al 20 ottobre 2017 presso lo Showroom di Lualdi, Foro Buonaparte 74 a Milano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •