Qc Terme offre lo spettacolo della natura attraverso il Portale dell’aQCua. Si può dire che la natura sia una forma d’arte spontanea allora quale accoppiata migliore se non natura ed arte contemporanea? Così l’arte sbarca in un ambiente dove la natura è protagonista di un percorso per il benessere e la cura del corpo, un luogo tra i più belli d’Italia, a Corumayeur Mont Blanc.

Il porgetto Portale dell’aQCua

Qc Terme comunica i valori del marchio con un’opera d’arte. Il progetto Portale dell’aQCua in metallo specchiato e animato da luci è il nuovo protagonista delle piste innevate della Val d’Aosta.
Il progetto è firmato da Matteo Ragni, un nome già ben noto ai conoscitori del mondo del design per aver vinto due premi Compasso d’Oro. Il portale comunica uno stato di benessere totale, puro e brillante si inserisce in una cornice spettacolare di perfezione. L’acqua inoltre, tema portante del progetto, ritrova nello spirito umano un legame intimo di pace e protezione.

il-portale-dellaqcua-_-qc-terme3

Così l’architetto racconta la sua creazione:

“Quando QC Terme mi ha chiesto di progettare un’installazione per celebrare il rapporto tra uomo e acqua, ho da subito immaginato una piccola opera architettonica che enfatizzasse questa simbiosi.

Un portale costituito da archi in metallo specchiante dove il paesaggio potesse fondersi e integrarsi in un gioco di immaginifica sovrapposizione tra la propria figura e l’ambiente naturale. Sono le luci ad aumentare l’esperienza sensoriale che riporta al clima rilassante delle terme.”

Il Portale dell’aQCua sarà sulle piste del tetto d’Europa, a Courmayeur, fino al 20 marzo. Questa installazione da il via al primo fenomeno di Snow Art, che sarà raggiungibile solo sugli sci a più di 2000 metri di quota.
L’installazione adotta così un nuovo modo di comunicare. Si inserisce in un profondo contatto con il territorio per vivere a pieno la bellezza del paesaggio.