La mattina quando faccio colazione, ascolto la musica.
La sera mentre preparo la cena, ascolto la musica.
La domenica mentre leggo un libro, ascolto la musica.
C’è una compagnia speciale, quella della musica, di cui molti di noi non possono fare a meno, in nessun momento della giornata. Anche Burberry ha accompagnato le sue collezioni con dei sottofondi musicali, tanto da creare una playlist composta da 200 brani e lunga 17 anni!

17 Years of Soundtracks

Burberry e la musica

Quella tra Burberry e la musica è una lunga relazione che ha accompagnato i momenti più importanti e memorabili del brand. A consacrare questo sodalizio c’ha pensato Cristopher Bailey, che fin dal suo ingresso all’interno della maison nel 2001, ha intrecciato un particolare legame con musica e artisti, che è andato di pari passo con l’esperienza retail, delle sfilate, degli eventi e delle campagne globali del brand. Come sappiamo, Bailey ha ufficialmente lasciato il marchio che ha seguito con amore e passione per 17 lunghi anni, e di questa esperienza, piena di crescita, novità e creatività, l’ex direttore creativo, ci ha lasciato la musica che ha segnato il suo percorso.

17 Years of Soundtracks

Vogliamo ripercorrere gli ultimi anni dell’universo Burberry? Non basta fare altro che andare su Apple Music e far partire la playlist “17 Years of Soundtracks”! Si va dai The Cure a George Ezra, da Tom Odell a Elton John fino ad arrivare a John Lennon e ai The Clash. Una compilation variegata ed eterogenea a cui tutti gli artisti che hanno contribuito, più o meno direttamente, hanno lasciato un segno nella storia della rinascita di Burberry per mano di Bailey.

17 Years of Soundtracks

La musica ha avuto un’influenza profonda su di me fin dai primi anni della mia vita. A livello emotivo, mi ha accompagnato sempre. Questa passione mi ha portato ad avere gusti molto ampi e variegati, con una predilezione per gli artisti inglesi di ieri e di oggi. È una fonte di continua ispirazione per ciò che faccio: dalle atmosfere musicali delle sfilate alle esibizioni live nei nostri eventi, alla registrazione di video musicali per artisti emergenti all’inizio della carriera. 17 Years of Soundtracks è un modo perfetto per celebrare l’incredibile schiera di artisti che hanno influenzato i miei anni in Burberry, sia direttamente con registrazioni esclusive, sia prestando le loro canzoni agli eventi del marchio. Questo patchwork di canzoni è un tributo musicale al passato, al presente e al futuro di Burberry. Spero che contribuirà non solo a far conoscere nuovi artisti al pubblico, ma anche a far riscoprire alcune gemme.”, queste le parole del designer.

17 Years of Soundtracks

La musica, infatti, con Christopher Bailey, ha giocato un ruolo determinante anche durante i fashion show, grazie alle live performance degli artisti.

A riguardo Tom Odell ricorda: “Christopher e il team di Burberry sono stati tra i primi a supportare me e la mia musica proprio all’inizio della carriera. È stato qualcosa di eccitante chiudere la sfilata di Burberry nel 2013 perché suonare durante un fashion show era qualcosa che non avevo mai fatto prima! ”. 17 Years of Soundtracks non è solo una playlist musicale, ma anche una serie di video interviste ai cantanti presenti all’interno della colonna sonora, in particolare a coloro che hanno avuto un legame speciale con Burberry e Bailey. È il caso di Alison Moyet, una cantante di cui Bailey è fan sfegatato e colei che ha aperto lo show donna del Settembre 2015 accompagnata da un’orchestra di 32 elementi.

Noi che siamo dei grandi intenditori musicali, abbiamo selezionato i pezzi che ci piacciono di più della playlist curata da Bailey:

1. The Cure – Close to Me

2. David Bowie – Lady Stardust

3. I Put a Spell On You – Pete Townshend

La playlist completa la trovate in esclusiva su Apple Music cliccando proprio qui!

Grazie Bailey e buon ascolto a tutti!