Durante la settimana della moda uomo, a Parigi è andata in scena la sfilata di Boris Bidjan Saberi FW18. Ispirata ad ambienti alpini, ostili e quasi apocalittici, la collezione ha presentato dei moderni soldati invernali.

Boris Bidjan Saberi: l’arte dello street style

Classe 1978, nato a Monaco di Baviera da madre tedesca e padre persiano, Boris Bidjan Saberi mixa nelle sue collezioni le influenze delle sue origini. Nel 2006, laureato in fashion design all’università di Barcellona, lancia il suo brand omonimo. Fa sfilare i suoi capi alla PFW e da subito viene notato per i suoi modelli all’avanguardia. L’ispirazione street si evidenzia ancora di più nella sua seconda linea: 11 Boris Bidjan Saberi. Una linea più sportiva e hip-hop che comprende felpe con cappuccio, pantaloni dal cavallo basso e tessuti slavati. Nel 2017 lancia la linea Salomon by Boris Bidjan Saberi, una collaborazione con il famoso brand di sportswear che propone capi per gli sportivi professionisti.

Boris Bidjan Saberi FW18

In generale, le sue collezioni presentano uno stile urban inconfondibile. Il futuro della moda è nello street style, nella capacità di trovare ispirazione dalla vita di tutti i giorni, e Boris Bidjan Saberi ha trasformato questo talento in arte.

Boris Bidjan Saberi FW18: la collezione

Al Palais du Tokyo, allestito per creare uno scenario freddo, rigido e distopico, il designer ha proposto una collezione ispirata ai capi tipici degli sport invernali. Volumi enormi, pesanti lane lavorate a mano, pezzi interi che si trasformano in protezioni per il petto, completi e cappotti. Architettonico e artistico, Saberi modella e plasma tessuti differenti e crea una collezione contemporanea ispirata a due mondi. Il suo estro creativo fonde il mondo sciamano con il mondo militare, entrambi adattati al clima più freddo della Terra. I capi fatti a mano si trasformano in armature.

Boris Bidjan Saberi FW18

I cappotti mostrano la fusione tra il mondo primordiale e quello dell’esercito. Utilizzando una palette di colori vegetali e invernali, la collezione si concentra su tagli asimmetrici e trame uniche. Gilet imbottiti con cappuccio, anche in viola, maglie XXL, cappotti in montone con maniche a tre quarti e collo alto accessoriati con guanti e stivali da neve. Pantaloni cuciti a mano, giacche di pelle, parka a pelo lungo. E ancora, trench asimmetrici senza maniche, abiti/coperta, maglioni a collo alto che avvolgono il corpo fino alle caviglie. I modelli hanno solcato la passerella con sci e snowboard, zaini tecnici e attrezzatura da trekking.

Boris Bidjan Saberi F/W 18

Sono stati presentati in questa occasione anche gli snowboard in edizione limitata Boris Bidjan Saberi & Salomon, realizzati con materiali innovativi per prestazioni tecniche eccezionali. Questi snowboard sono stati impreziositi da uno speciale tessuto trattato, simile agli iconici pantaloni P13. Dopo essere stato tinto e rifinito in vinile, il twill di cotone viene premuto sullo snowboard.

Boris Bidjan Saberi F/W 18

La collezione Boris Bidjan Saberi FW18 accende i riflettori sull’esplorazione e l’incontro tra funzione e moda.