Fanga  FW 2018 è la prima collezione prêt-à-porter del giovanissimo brand bolognese creato da Bruno Riffeser Monti, che crea calzature interamente fatte a mano secondo l’autentico gusto italiano. Fanga è profondamente legato alla sua città d’origine e questo si coglie anche dal significato del termine che, in dialetto bolognese, significa proprio scarpa.

fanga-ss2018-collection-preview1

L’evento scelto per il debutto è Pitti Uomo, momento di condivisione fiorentino che in questi giorni sta invadendo il capoluogo toscano.

I quattro modelli Fanga FW 2018

Fanga FW 2018 è stata progettata in collaborazione con Alessandro Squarzi e propone quattro modelli progettati secondo il core business dell’azienda. Ed è così che Francesina, Mocassino, Doppia Fibbia e Chelsea Boot inaugurano la prima collezione prêt-à-porter.

Ogni scarpa è stata realizzata da maestri artigiani con cucitura Goodyear, eseguita a macchina e con lunghi processi manuali. I pellami utilizzati sono morbidi per garantire maggiori confort e flessibilità: vitello, camoscio e denim. La qualità è altissima perchè l’azienda ha optato per vitello francese e alligatore del Mississippi, rigorosamente patinati esclusivamente a mano. La pelle di razza resistente e quella di lizard con perlature sulle squame completano la realizzazione di queste calzature uniche.

mocassino fanga fw 2018

Per donare un tocco esclusivo e rendere ancor più riconoscibile il brand italiano, i modelli Fanga portano una nappina in pelle diversa per ogni scarpa utilizzata come accessorio per i pantaloni. È il cliente stesso che può personalizzare i dettagli aggiunti a ogni scarpa scegliendone forma, metallo, simbolo. Fanga offre ai clienti più esigenti la possibilità di ordinare su misura la propria scarpa scegliendo pellame, modello e colore.

doppia-fibbia

Tra le tonalità predilette spicca il marrone del pellame in vitello, alternato da marrone chiaro, senape e nero per i modelli in camoscio. Il denim invece è realizzato in cimosa scura. La tonalità nera è stata lavorata a mano per avere quel tocco autentico di scarpa vissuta.

gia0674-copia

Come si dice dalle parti di Bologna “ogni bigonza ha la sua fanga” e noi concordiamo appieno con Fanga: ogni pantalone necessita la sua scarpa.