Si sono concluse da poco le Man Fashion Week SS19, andate in scena tra Londra, Firenze, Milano e Parigi. In passerella hanno sfilato le collezioni uomo, uomo e donna e le pre collezioni per la prossima stagione primavera/estate. Molte hanno fatto parlare di sé. Non solo per l’estetica delle collezioni presentate ma anche per la location, gli ospiti di eccezione e soprattutto per i messaggi insiti proposti.

Ed ecco quindi una carrellata di alcuni degli show delle settimane della moda maschile SS 19 che più hanno attirato l’attenzione.

Le Man fashion week SS 19 si sono aperte con le sfilate londinesi. Ad attirare l’attenzione è stata la storica casa di moda Kent & Curwen, che vede al timone Daniel Kearns. In una romantica sala da pranzo, allestita con rose rosse nello Store di Coven Garden, ha sfilato la collezione uomo ispirata all’estetica degli anni 90. Ma la cosa che più ha incuriosito è stata la collaborazione del brand con David Backham, da poco detentore del marchio, che ha avuto anche il compito di supervisionare la creazione di questa nuova collezione.

Man Fashion Week SS19

Rimaniamo a Londra con la sfilata di Xander Zhou, probabilmente la più visionaria. Lo stilista cinese ha provocato e stupito il pubblico con la sua visione futuristica dell’umanità. Uno spettacolo che esplorava il confine tra umano e alieno: modelli con pancione, a rivelare una gravidanza dovuta all’inseminazione aliena, occhi dai colori insoliti, e uomini con 6 braccia, risultato di esperimenti di laboratorio.

Man Fashion Week SS19

Al Pitti Uomo, la live performance di Soma, la capsule collection di Cos per lui, è stato uno degli eventi più attesi. La nuova linea scommette su capi basic e senza tempo, da utilizzare ogni giorno. Capi per uomini sempre in movimento, come quelli coreografati per l’evento da Wayne McGregor per questo speciale show focalizzato sulla danza. Sempre durante il Pitti Uomo 94, Craig Green, menswear guest designer della kermesse, ha presentato la sua nuova collezione che conta 41 outfit, 5 dei quali firmati a quattro mani con Nike. Una collezione workwear composta da jeans effetto cemento, trench in tessuto gommato, maxi giacconi da postino e sneakers.

Man Fashion Week SS19

Milano ha ribadito, nella sua Man Fashion Week, che la moda non ha genere né pregiudizi. Per Donatella Versace la parola d’ordine è stata “Inclusion“. Dall’uomo che ama lo street style, al più fashion fino al manager, gli uomini Versace ignorano il concetto di ispirazione e snaturano ogni tipo di stereotipo.

Man Fashion Week SS19

Dolce & Gabbana riportano in passerella Monica Bellucci e Naomi Campbell e molti altri volti noti come Mariano Di Vaio e Tommaso Paradiso. Ma la vera sorpresa sono stati i modelli presi dalla strada: millennials, signore anziane, coppie omosessuali e famiglie con i bambini. Stile barocco in un mix tra sacro e profano, sportswear e elegante, food e arte, uomo e donna. La sfilata D&G è stata un’inno all’amore e alla moda che diventa un manifesto del bello capace di superare ogni contaminazione.

Man Fashion Week SS19

“Sapevate che per produrre un chilo di cotone servono 20 mila litri di acqua, mentre per uno di canapa solo 500?”. Una delle domande che hanno accolto gli ospiti alla presentazione di Etro, dedicata alla sostenibilità. Tutta la collezione è stata creata con fibre naturali e tinture vegetali.

Man Fashion Week SS19

A Parigi, il debutto di Virgil Abloh come nuovo direttore creativo di Louis Vuitton ha stupito tutti gli addetti ai lavori. Una sfilata che ha combinato design e streetwear a messaggi sociali importanti. La passerella record, lunga 215 metri, color arcobaleno, cambiava colore sulle note di “Over the rainbow”, da il Mago di Oz. Abiti formali si affiancavano a silhouette workwear e il candido bianco dei primi look si contrapponeva alle tinte forti e alle mise più stravaganti. Meravigliose le maxi borse con catene pendenti.

Man Fashion Week SS19

Da Dior la fluidità è di casa. Pantaloni rilassati, giacche doppiopetto a un solo bottone, fantasie floreali su sfondi neri. Per la SS 19, l’uomo Dior affina le sue armi di seduzione e gioca con i toni del rosa e del bianco luminoso e contrappone tagli e volumi in una preziosa armonia. Così il secondo debutto più atteso delle Man Fashion Week, quello di Kim Jones, avviene all’insegna di un omaggio dichiarato alla Maison parigina, prendendo spunto anche dai codici della couture femminile, senza ignorare la predilezione del designer per lo streetwear.

Man Fashion Week SS19

Per vedere tutte le sfilate delle Man Fashion Week SS19 consultate questo sito.

Conclusa la Man Fashion Week SS19 e scoperti i best of dalle passerelle non resta altro che rilassarci e aspettare settembre. Qualche consiglio per farlo? Clicca qui.