Il calendario della Milano Moda Uomo 2018 occuperà le giornate dal 12 al 15 gennaio. In questa nuova edizione della MFW maschile, sfilate, presentazioni ed eventi si fonderanno tra loro in un nuovo format in cui la parola d’ordine è contaminazione.

“Contaminazione. Evoluzione e rivoluzione allo stesso tempo. Libertà”. Sono queste le parole che Carlo Capasa, presidente di Camera nazionale della moda italiana, utilizza per raccontare il cambiamento del volto della Milano Moda Uomo 2018. Il calendario definitivo della prevede la rottura dei confini e una sorta di fusione tra sfilate, presentazioni ed eventi. “L’evoluzione delle modalità di espressione della moda uomo a cui assistiamo da alcune stagioni ci ha condotto alla realizzazione di un nuovo format del calendario che riunisce presentazioni e sfilate”, ha proseguito Capasa. “I vecchi confini non esistono più. Abbiamo sentito l’esigenza di cambiare il concetto stesso del proporre le collezioni con una forte presa di posizione rispetto al passato in nome di una libertà di proporre mai sperimentata prima”.

Milano Moda Uomo 2018: il calendario

Si parte con Ermenegildo Zegna nella serata di venerdì per finire con Frankie Morello il lunedì. Tra i grandi nomi troviamo Etro, Armani, Versace, Moschino, Prada e Fendi. Da qualche anno, alcune case di moda hanno deciso di far sfilare in un unico appuntamento le collezioni uomo e donna. In questa occasione le sfilate co-ed saranno quelle di Palm Angels, GCDS, Frankie Morello, Diesel Black Gold, Neil Barrett, Marcelo Burlon, Dsquared2, Daks. Per quanto riguarda le new entry, i nomi in calendario sono quelli di Isabel Benenato, il marchio inglese Represent e i newyorkesi Hunting World. Sostenuto da Cnmi, debutta Sartorial Monk. Tra gli eventi e le presentazioni, arrivano Tommy Hilfiger, Ralph Lauren e Kiton, seguiti da Milano140, Big Uncle, Maurizio Miri e Wu Hao. Tra le sfilate supportate da Cnmi, spiccano i nomi di Federico Curradi, Sulvam, Sunnei, Yoshio Kubo.

Milano Moda Uomo 2018

Chi mancherà in questa edizione della Milano Moda Uomo? In primis Salvatore Ferragamo, che sfilerà alla Milano Moda Donna con uno show co-ed, così come Gucci e Missoni. Ma anche Moncler Gamme Bleu e Damir Doma, che sarà protagonista a Pitti Uomo.

L’obiettivo di questa MFW è abbattere le barriere tra presentazioni e sfilate e facilitare la partecipazione a tutti gli eventi. Lo scopo è quello di uniformare le modalità di racconto e dare il giusto spazio sia ai brand affermati che alle nuove proposte.