bookcity 2017

Bookcity 2017: 3 motivi per amarla

Questo fine settimana a Milano arriva Bookcity 2017.

E proprio non si può non parlarne. Avrei dovuto farlo in modo professionale, illustrandovi il programma, presentandovi gli ospiti e parlandovi delle novità. Purtroppo, però, non posso farlo.

bookcity 2017

Non posso parlarvi di Bookcity 2017 come farebbe un vero giornalista perché alla conferenza stampa c’era più gente che a un concerto dei The Giornalisti. Perché per via del pienone le porte sono state chiuse ben 10 minuti prima dell’inizio. Cosa poco propizia per chi, come me, non è uso all’arrivare in anticipo.

Però di Bookcity 2017 vi parlerò comunque. Non da giornalista ma da appassionata.

Da una che considera questi 4 giorni come i più belli dell’anno e che li attende come si attende il Natale. E non esagero. Di motivi per innamorarsi di Bookcity ce ne sono centinaia. Questi i primi 3.

bookcity 2017

ESSERE SECCHIONI DIVENTA FIGO

La rivincita dei topi da biblioteca è un tema che mi sta molto cuore. Sogno un mondo dove chi conserva un Manuzio in libreria è più ammirato di chi ha una Ferrari in garage. Nel mulino che vorrei i ragazzi si scelgono in base al libro sul comodino ancor prima che per il numero di quadratini sulla tartaruga.

E durante Bookcity il mondo – perlomeno quello milanese – diventa così. Amici nerd, questo weekend non abbiate paura di uscire dalle vostre tane. Buttatevi nella mischia, perché con Bookcity 2017 sarete voi a dettare legge. Sarete voi che trascorrete le serate in casa tra le pagine i re della festa. Quelli a cui rivolgersi per scegliere gli eventi più interessanti e le novità più affascinanti.

Bookcity offre a noi secchioni la possibilità di essere i più popolari.

bookcity 2017

TUTTA LA CITTÀ È IN FESTA

Il secondo motivo per amare Bookcity e che Bookcity è una festa itinerante che abbraccia la città intera. Niente mura, niente file, niente prenotazioni. I luoghi votati al libro sono tantissimi. Basta fare un giro nell’isolato per trovare qualcosa. Senza il bisogno di faticare troppo. Ovunque vi troviate, state certi che ci sarà un evento a pochi metri da voi.

Scuole, università, librerie, sale comunali: tutti luoghi di festa.

Non avete voglia di togliere il pigiama? Nessun problema. Perché Bookcity 2017 arriva persino nelle case. Letture comuni nelle dimore di gente qualunque, perché chiunque ami leggere questo weekend diventerà una star.

bookcity 2017

LA BIBLIOTECA È ITINERANTE

Leggere costa. E chi lo fa ogni giorno lo sa bene. Magari, però, non sa che Milano pullula di fornitissime biblioteche comunali pronte a esaudire i vostri sogni di carta aggratis.

Per gli amanti del libro la biblioteca è un luogo magico. La terra dei balocchi, abitata da personaggi fantastici e grandi avventure. Un posto dove sognare è a portata di mano o, meglio, di pagina. Perché vi sto dicendo questo? Perché a Bookcity sarà la biblioteca a venire da voi, senza che voi muoviate un dito.

Parlo del Bibliobus, presenza ormai storica. Presente, immancabilmente, anche per l’edizione Bookcity 2017. Un furgoncino, coloratissimo e un po’ sgangherato. A zonzo per tutta la città. Pensato per distribuire libri a chiunque ne abbia voglia. Basta salirci.

Ecco il podio delle ragioni che hanno fatto innamorare me di Bookcity.

Voi, ne sono certa, riuscirete a trovarne altri, ognuno il suo. Non servirà altro che metter piedi fuori, dal 16 al 19 novembre, e viversi la magia di Bookcity 2017.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Related Post