Dopo una settimana di stress, cosa c’è di meglio della prospettiva di una festa? Le speranze sono sempre grandi, ma non tutto va sempre per il verso giusto. Quante volte è capitato, il venerdì sera ti prepari, esci che sei una figa pazzesca arrivi alla festa e… passata la prima mezz’ora sei già seduta con sguardo annoiato e stanco.

Noi di TATs abbiamo la soluzione: se quelle degli altri ti deludono, una festa organizzala tu. Ecco qui i consigli su come organizzara una festa in cui nessuno starà seduto sui divanetti. E addio delusioni!

Enjoy and go party!

Scegliere un tema

Organizzare una festa a tema spesso aiuta a dare quel pizzico di magia in più alla serata. Oltre a stimolare la fantasia dei partecipanti, che devono pensare al proprio outfit. E il tema ha un altro lato positivo: ci si può sbizzarrire. Non solo con il costume, ma anche con il tema in sé. Per esempio se siete dei Netflix addicted potreste organizzare un Netflix party, in cui ognuno sceglie e interpreta i personaggi di una serie. Se invece siete tutti appassionati di una serie tv in particolare – diciamo Stranger Things o Game of Thrones – potete pensare di ridurre a questa in particolare il tema della festa.

organizzare una festa

Siete a corto di idee? Noi vi consigliamo un sempre verde party in stile 50s, 80s o 20s. Provando a caratterizzare bene anche gli ambienti, il cibo e la musica. Se invece siete amanti delle cose scintillanti potreste fare un Fabulous Party, ispirato dalla mitica Sharpay di High School Musical. Non trovate un’idea convincete? Allora un Random Party è la soluzione perfetta. È un tema-non tema: non costringe chi non ne ha voglia a vestirsi secondo un tema prestabilito, mentre i più estrosi potranno dar libero sfogo alla fantasia.

Consigli per un party perfetto

Avete scelto il tema, ma per organizzare una festa non basta mica. Il party sarà ancora più coinvolgente se l’ambiente rispecchierà il tema scelto. Non è necessario essere precisissimi, l’organizzazione non deve trasformarsi in qualcosa di impossibile. La soluzione ideale è pensare a dei piccoli dettagli che rimandino al tema. Anche solo il modo in cui disporrete il buffet, gli stuzzichini e le bevande può aiutarvi a calare i partecipanti nel mood giusto.

Riprendendo l’esempio del Netflix Party, la location ideale è un salotto e il buffet potrà essere costituito da tutti i classici cibi che si mangiano guardando le serie tv: pizza, patatine, pop corn, biscotti di tutti i tipi, Nutella e così via. Per l’angolo bar si consiglia sempre di dedicare un tavolino a parte con alcolici – e analcolici se pensate qualcuno li beva – bicchieri e pennarelli indelebili. E se i classici bicchieri di plastica vi ricordano troppo le feste di compleanno delle elementari, potete optare per stoviglie usa e getta ma dal design particolare.

organizzare una festa

Immancabili

Ci sono tre cose che proprio non si può dimenticare nell’organizzare una festa. I photo boot, per fare foto divertenti e sempre diverse. E se avete una macchina in stile polaroid ancora meglio. La seconda è una playlist pensata ad hoc per la serata. Prendetevi un po’ di tempo per selezionare canzoni che siano a tema con il vostro party, ma soprattutto brani che sapete essere apprezzati dagli invitati. Un ulteriore consiglio è quello di calibrare la playlist in base allo scorrere della serata: mettere all’inizio delle canzoni più soft, da aperitivo, per lasciare quelle più intense e ballabili per il momento clou dell’evento. Infine, il terzo e ultimo consiglio è quello di pensare dei drinking games, perché non siamo mica a una festa dell’oratorio.

Vi siete segnate tutto? Allora siete ufficialmente pronte per organizzare una festa da urlo.