È arrivato puntualissimo anche quest’anno il festival trevigiano Home Festival. Si tratta ormai di uno degli appuntamenti musicali più attesi dell’estate italiana. I grandi appassionati di musica possono stare certi, infatti, di trovare a Treviso pane per i loro denti. Cinque giorni, sette palchi, molti artisti e tanto cibo. Home Festival 2018: vediamo più da vicino cosa ci aspetta.

Home Festival 2018: un’esperienza a 360°

Ancora una volta è stato Amedeo Lombardi a fare gli onori di casa. In conferenza stampa, ha presentato orgoglioso la nuova edizione del festival con tante conferme, ma anche novità. Home Festival 2018 mira ad essere un’offerta sempre più appetitosa per le migliaia di persone che accorrono da ogni parte del Paese, e dall’estero. Offerta che riguarda ovviamente la proposta musicale, ma anche tutta la cornice che sta attorno, ovvero la vita in quei quattro giorni nell’area dell’ex Dogana.

Un festival è una casa dove si dorme in tenda e dove ci si arricchisce culturalmente e artisticamente. Un’esperienza totale, che ti permette di conoscere anche la città che lo ospita e fare nuove amicizie.” Home Festival non si smentisce e regala alla gente un’esperienza piena, a 360°. Proprio per questo motivo, la gamma dei servizi in loco si amplia notevolmente. Lezioni di yoga visite guidate – le Home Garden Excursions riservate a chi è ospite del camping. Food trucker e attività per famiglie e bambini, solo per citarne alcune.

Home Festival 2018

Grandi artisti, aftershow e treni speciali per la nona edizione di #HF

Home Festival 2018 si distingue dalle edizioni precedenti per il numero di live – ben 126 in cartellone ad oggi – e per la varietà dei generi musicali rappresentati. Tra gli headliner di quest’anno Prodigy, Incubus, Alt-J, Eric Prydz, Afrojack, White Lies, passando per i nostri Caparezza e Prozac+. Ma spaziamo anche da Cosmo, Canova, Coma Cose, Francesca Michielin, Motta a Myss Keta, Dark Polo Gang ed Elettra Lamborghini. Da mercoledì 29 agosto a domenica 2 settembre è l’Europa dei grandi festival a guardare oltre le mura di Treviso per sbirciare la nona edizione di #HF.

La quantità di artisti che sfileranno on stage vuole gettare uno sguardo il più ampio possibile sulla scena musicale contemporanea, ma espande altresì lo spazio dedicato ai live. “Vogliamo aprirci a tante persone. Home deve essere la casa di tanti” dichiara Lombardi e annuncia la novità degli aftershow. Al termine dei live la musica non si ferma e le casse risuonano fino alle 8 del mattino. Potenziati, a tal proposito, i trasporti. Treni speciali, al termine delle serate di venerdì 31 agosto e di sabato 1 settembre, riporteranno a notte fonda gratuitamente chi lo desidera alle stazioni di Mestre e di Treviso.

Home Festival 2018

Home Festival 2018: un’esperienza unica

Andare a Home Festival significa fare una vera e propria full immersion musicale, ma non solo. “Per noi è più importante l’esperienza che facciamo vivere al pubblico, che ha valore oggettivo, rispetto a quello che succede sul palco, che ha invece carattere soggettivo” puntualizza Amedeo. Importantissima rimane comunque la proposta musicale, soprattutto nella prospettiva di un’ulteriore espansione e rilevanza a livello internazionale. Sul sito ufficiale dell’evento è disponibile la line up completa dei cinque giorni ed è possibile acquistare abbonamenti e biglietti. Welcome back Home.