il filo di Nicky #7

Il filo di Nicky #7

Torniamo a parlare di Nicoletta Crisponi, l’intrepida viaggiatrice che sta facendo il giro del mondo attraverso i contatti social. Come sta la nostra travel blogger preferita dopo sette mesi di viaggio? Scopriamolo insieme nel capitolo Il filo di Nicky #7.

Siamo a più della metà del viaggio ed è così strano come sembra che tutto questo altro non sia che una lunga strada verso casa. Per me non c’è nulla di più bello che pensare che tra poco tornerò a casa con gli occhi pieni di nuove immagini, le tasche piene di conchiglie, i piedi ricchi di passi e le braccia che hanno stretto così tante preziose persone in tutto il mondo.

Il filo di Nicky #7

Stati visitati: 18

India, Sri Lanka, Maldive, Nepal, Cina, Hong Kong, Giappone, Malesia, Filippine, Vietnam, Cambogia, Thailandia, Indonesia, Singapore, Australia, Hutt River Province, Nuova Zelanda, Stati Uniti.

Il filo di Nicky #7: di cosa puoi far a meno?

Sette mesi di viaggio in giro per il mondo hanno insegnato tanto alla nostra Nicoletta. Ha scoperto, per esempio, di poter fare a meno di un mucchio di cose: trucchi, cosmetici, accessori, guardaroba e ora anche del letto. Non è indispensabile alloggiare sempre in hotel, a volte capita di doversi arrangiare diversamente. Dopo qualche sistemazione di fortuna torneremo ad apprezzare ancora di più le comodità che diamo per scontate. Racconta Nicky:

Durante questo viaggio ho imparato che con una macchina comoda vista stelle un letto può anche non esserci per qualche giorno.

Il filo di Nicky #7: cosa non ti manca?

Girare il mondo ti permette di raggiungere angoli isolati e sconosciti, quei posti ditanti e selvaggi in cui natura e silenzio regnano insieme. La pace e la tranquillità di questi luoghi non fanno certo rimpiangere il caos e il traffico cittadino. Dopo aver provato queste sensazioni di benessere e libertà, Nicoletta non sente di certa la mancanza della folla milanese.

Ormai a Milano ero abituata e assuefatta al ritmo di questa massa di persone in movimento: veloce, in ritardo, incessante. Grazie ma lasciatemi pure persa tra i canyon.

Il Filo di Nicky #7

Il filo di Nicky #7: cosa ti manca?

Ragazze – e anche ragazzi, al giorno d’oggi  – non indovinereste mai cosa può arrivare a mancarvi dopo sette mesi di viaggio in giro per il mondo. Ovviamente non parlo della pizza o della mamma. La nostra Nicoletta molto francamente confessa di sentire la mancanza della ceretta. Incredibile vero? Lontane da casa, quando serve – e non c’è – si arriva a sentire la mancanza proprio di quello strumento del demonio tanto odiato normalmente.

Mai lo avrei pensato, mai! Uno strumento di inutile tortura femminile che ormai rimpiango da più di un mese e non perchè non ci sia, ma perchè in molti Paesi costa una follia! Sono fiduciosa sul Sud America, speriamo bene.

Il filo di Nicky #7: cos’hai imparato?

I continui cambiamenti scombussolano. Soprattutto quelli legati al fuso orario, a volte andando in o tornando da luoghi lontani ci vogliono giorni prima di capire quando è opportuno dormire o mangiare nel Paese in cui ci troviamo. Figuriamoci la nostra Nicoletta che da mesi attraversa Nazioni e Oceani cambiando in continuazione usi, costumi e anche fuso orario. Ma da vera travel blogger ha imparato come affrontare la situazione!

Il continuo cambiamento ha mandato talmente in confusione il mio povero corpo al punto che questo mi ha mandato a quel Paese dimenticandosi ufficialmente dell’orologio e andando più “a sentimento” su quando dormire e quando rimaner desta.

Il filo di Nicky #7

Il filo di Nicky #7: le tre cose che ricorderai per sempre…

#1 Le Waitomo Caves in Nuova Zelanda

Grotte con vermetti fluorescenti che penzolano dal soffitto il tutto condito da un’esperienza davvero ricca di adrenalina per visitarle. Ad oggi una delle cose più belle fatte in tutta la mia vita.

#2 L’Antilope Canyon negli Stati Uniti:

Quando ne vedevo le foto pensavo ci fosse un sacco di foto ritocco ma una volta lì mi sono resa conto che in realtà è proprio bello così naturalmente con le sue sfumature colorate

#3 The Reve, spettacolo di acqua, luci e ombre a Las Vegas.

Mi ha ricordato quanto amo il mio lavoro di organizzatrice di eventi e di quanto sia davvero possibile creare la magia.

il filo di Nicky #7

Il filo di Nicky #7: chi è Nicky oggi?

Siamo quasi al termine di questa esperienza intensa e stravolgente. Nicky pensa sempre di più al rientro a casa ed è sempre più consapevole di non essere mai scappata da nulla.

L’amore per i viaggi è una cosa che fa parte di me, ma non come via di fuga. É una curiosità genuina di conoscere sempre di più.

Per saperne di più su Nicoletta e sui suoi viaggi vista il sito www.ilfilodinicky.com e – ovviamente – continua a seguire con me il filo su TATs!

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Related Post