Sono appena tornata da questo viaggio…e devo dire che Santorini mi ha rubato il cuore. Appena attraccata al porto, ho visto queste alte colline rocciose, brulle e selvagge. Un mare che più blu non si può e un’architettura dal fascino più unico che raro. Santorini mi ha davvero emozionata. Voglio raccontarvi del mio viaggio, ma non pensate che sia una meta solo per lune di miele o per Paperon De’ Paperoni. Thira (in greco) è ricca di sorprese e se, come me, siete ancora poco esperti di isole greche vi consiglio di cominciare da lei…se è così rinomata un motivo ci sarà!

SANTORINI: (BREVI) CENNI STORICI

Santorini è l’isola più a sud dell’arcipelago delle Cicladi, nel Mar Egeo. È dotata di un piccolo aeroporto e un porto. Ha origine vulcanica e il cratere si trova su un’isola a se stante proprio al centro della laguna, chiamata Nea Kameni. L’eruzione del vulcano, avvenuta molto probabilmente nel 1627 a.C., avrebbe devastato la civiltà minoica e anche dato spunto a Platone per il mito di Atlantide. Sempre nel bacino lagunare dell’isola, ne sorge un’altra piccola, probabilmente originariamente attaccata a Santorini, conosciuta col nome di Thirasia. È abitata e vanta anche delle ottime acque termali.

SANTORINI: LE SPIAGGE

Santorini è un’isola ricca di opportunità. Potete scegliere di visitare diversi tipi di spiagge, tutte sono dotate di lettini e ombrellone con tariffa che varia in base alla zona, ma non supera mai i 10 € a persona. Essendo di origine vulcanica ci sono delle bellissime spiagge nere. Le più belle le trovate a Perissa, Perivolos e Kamari.

Una gita che vi consiglio sicuramente è un giro in barca nella località di Akrotiri, nella parte meridionale dell’isola. Vedrete degli scenari incredibili di grandi rocce in mezzo al mare che più blu non si può. Con la barca si raggiunge facilmente la famosa spiaggia rossa. In realtà ad essere rosse sono le alte rocce che la circondano e vi regalano uno scenario mozzafiato. Da vedere assolutamente anche la spiaggia bianca, a mio avviso, la più rilassante di tutte.

Paradise beach, invece, situata a nord, è perfetta se state cercando un po’ di quieto vivere. Più appartata rispetto alle altre, meno frequentata e dotata di ottimi servizi balneari. Così come la spiaggia di Monolithos, sulla costa orientale. Ideale per chi cerca il silenzio e la pace con il solo suono delle onde del mare e della piacevole brezza. Entrambe hanno una spiaggia sabbiosa e di colore chiaro.

SANTORINI: LE CITTÀ

La capitale è Fira, situata a metà della costa occidentale. Questo è anche lo snodo di tutti i collegamenti di autobus e mezzi pubblici per raggiungere le spiagge. La città in sé si sviluppa in altezza, è ricca di negozi e ristoranti. Arrivati in cima si può ammirare il bel panorama delle pittoresche case bianche a picco sul mare. Da qui si può prendere la funicolare che porta all’isola del cratere.

santorini

La parte più bella dell’isola, però, è Oia. A nord-ovest di Santorini, questa zona è la più scenografica da cui godere lo spettacolo dei famosi tramonti infuocati. Si sviluppa longitudinalmente e offre una vista ancora più ampia sulla zona della caldera (cratere e case sul mare).

Imerovigli fa da passaggio tra Fira e Oia. Anche da qua si gode un ottimo panorama, per cui il consiglio è di osservarlo da più punti dell’isola. L’isola è tutta montuosa/collinare, per cui se salite in cima ogni punto è diverso e altrettanto spettacolare. Vi consiglio anche un’escursione a piedi di circa 2 ore da Imerovigli a Oia. La natura brulla, a tratti arida e a tratti rigogliosa, diventa uno scenario da cartolina incorniciato dal profondo mare.

santorini

SANTORINI: COSA MANGIARE

La cucina greca è certamente rinomata per la sua celebre insalata con la feta, ma ci sono moltissimi altri piatti tipici da provare assolutamente. La salsa tzaziki, a base di yogurt greco, cetrioli e aglio, è un must accompagnata con il pane pita. Altre due salse molto famose, servite generalmente come antipasto, sono la taramosalata e la melitzanosalata. La prima a base di uova di pesce e la seconda di melanzane senza pelle.

Immancabili anche le olive e i souvlaki, spiedini di carne marinata con olio, limone e spezie. La moussaka imperdibile, è una gustosa e non proprio dietetica, lasagna a base di melanzane, patate e carne (disponibile anche in versione vegetariana). Per chi vuole tuffarsi a capofitto nella tradizione e non ha paura di gusti decisi, consiglio gli involtini di foglie di vite, riso e spezie, chiamati dolmades.

Per finire in dolcezza assaggiate i baklava, dolci di pasta fillo con miele e frutta secca.

santorini

Santorini è una delle isole più belle della Grecia. Non ci sono panorami simili nel Mediterraneo e nonostante sia molto conosciuta e molto turistica, lascia a bocca aperta quasi all’instante…quindi che aspettate? Andate e fateci sapere che ne pensate! E se volete scoprire di più su altre isole greche leggete il nostro articolo 5 regioni per visitare le isole Ionie.

#TATsTravel