img_6748

Speciale Andalusia #3: cosa visitare a Cordova

CordovaCórdoba in spagnolo – è una tra le più antiche città dell’Andalusia. Vi porterò con me in questo viaggio alla scoperta di cosa visitare a Cordova.

Cordova presenta reperti risalenti al paleolitico e ha subìto vari dominii nel corso dei secoli. La città fu fondata dai Cartaginesi, colonizzata dai Romani, passò nelle mani bizantine e condusse poi un califfato arabo per ben due secoli e mezzo. Fu una prospera capitale del regno arabo fino alla sua caduta nelle mani cristiane.

QUESTA CITTÀ È RICCA DI STORIA E CONTAMINAZIONI ARCHITETTONICHE, CHE LA RENDONO UNICA NEL SUO GENERE.

Oggi la troviamo sulle sponde del fiume Guadalquivir, lo stesso che attraversa anche Siviglia. Situata alle falde della Sierra Morena, conta più di 300.000 abitanti ed è una provincia autonoma dell’Andalusia. Vediamo nel dettaglio le meraviglie che ancora oggi questa città ci offre!

COSA VISITARE A CORDOVA: #1 LA GRANDE MOSCHEA

Esempio più unico che raro della presenza musulmana e cristiana nell’Andalusia. Sorge sul sito di un’antica chiesa visigota e quando gli arabi raggiunsero Cordova venne utilizzata contemporaneamente sia dai musulmani che dai cristiani. Con la forte presenza del califfato la chiesa venne in seguito demolita per dare inizio alla costruzione della Grande Moschea.

Oggi presenta 19 navate e 856 colonne su cui si appoggiano arcate in mattoni bianchi e rossi. Quando Cordova venne riconquistata dai cristiani, la moschea fu convertita in cattedrale dallo stile gotico-barocco. E’ quindi un luogo molto particolare, nonostante abbia perso molte parti della moschea, conserva ancora oggi le antiche colonne e il minareto. Sorge pure un altare cristiano e varie statue religiose che danno vita a uno scenario contrastante e affasciante allo stesso tempo, dove due religioni si incontrano. Una moschea con all’interno una cattedrale: una rivendicazione di potere e riconquista.

img_6832

COSA VISITARE A CORDOVA: #2 ALCÁZAR DE LOS REYES CRISTIANOS

Come tutte le città andaluse più antiche ed importanti, anche Cordova presenta l’antica fortezza dell’Alcàzar. Qua troviamo nello specifico l’Alcàzar de los Reyes Cristianosla fortezza dei Re Cristiani – costruita dove prima sorgeva un palazzo arabo.

Il grande edificio, con vasti giardini e fontane esterne, venne ampliato nel corso dei secoli. Fu costruita anche una torre durante il periodo dell‘Inquisizione spagnola. In quel periodo tutto il palazzo venne usato come tribunale permanente per tre secoli e i Re Cattolici passarono più di otto anni a combattere la religione musulmana dalla fortezza, trasformando parte di essa in sale per la tortura.

Cristoforo Colombo chiese i fondi per partire nel suo viaggio verso la scoperta dell’America proprio in questa fortezza, nel 1486. L’Alcàzar venne utilizzato anche da Napoleone Bonaparte, nel 1810, come presidio per le truppe.

Con l’abolizione dell’Inquisizione, il palazzo venne ceduto agli ecclesiastici, si trasformò in carcere civile nel 1931 e venne usato come base militare fino alla metà degli anni ’50. Venne poi definitivamente consegnato al comune di Cordova, che lo ha reso il centro turistico e culturale che è oggi.

img_6916

COSA VISITARE A CORDOVA: #3 LA JUDERIA

Quartiere ebraico di Cordova, la Juderia è molto caratteristica. Tutta l’Andalusia presenta angoli all’interno delle città con spiccati richiami ebraici. Qui troviamo piccole case bianche una vicino all’altra. La particolarità sono i fiori che ne decorano ogni dove: dal giardinetto davanti alla facciata e ai muri. Le case sono separate da vicoli stretti dove si può passeggiare tranquillamente per immergersi completamente nella tradizione spagnola andalusa.

img_6792

COSA VISITARE A CORDOVA: #4 IL PONTE ROMANO

La spettacolarità di Cordova risiede proprio in questo mix di culture e religioni. Il ponte romano sul fiume Guadalquivir è lungo ben 247 metri ed è sorretto da 16 arcate. É l’unico modo per raggiungere la città. Venne costruito dall’imperatore romano Augusto nel I secolo a.C. e inizialmente collegava Roma a Cadice.

img_6780

COSA VISITARE A CORDOVA: #5 IL TEMPIO ROMANO

I resti dell’antico Tempio Romano sono ancora in parte visibili, la cui costruzione risale alla metà del I secolo d.C.. Gli storici che hanno ricostruito le antiche sembianze del tempio ci parlano di 6 colonne anteriori e 10 laterali in marmo sormontate da capitelli. Oggi sono rimaste solo le fondamenta, l’altare e parte delle colonne.

cosa visitare a cordova

L’intera città é stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Che altro aggiungere…

Non perdetevi questo piccolo gioiello poco distante dall’Italia!

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •