Modigliani, pittore livornese del primo Novecento, noto soprattutto per la sua vita smoderata, era anche sensibile ed emotivo con un’esistenza sofferta e travagliata fin dall’adolescenza.
Non tutti lo conoscono infatti per la sua delicatezza e sensibilità, che venne fuori soprattutto  nella sua storia d’amore drammatica con Jeanne Hébuterne, che si suicidò incinta di nove mesi quando l’artista morì.
Ho pensato quindi di raccogliere alcune curiosità sulla vita del pittore che forse non tutti sanno.
modi3

Amedeo Modigliani e Jeanne Hébuterne

    • La sua nascita avvenne in circostanze insolite: nel momento in cui sua madre stava partorendo si presentò a casa un ufficiale giudiziario, così il padre pose tutti i loro averi sul letto perché, secondo leggi dell’epoca, non poteva essere riscattato tutto quello che si trovava sul letto di una partoriente.
  • Tra i collezionisti e amici dell’epoca era nota la velocità con cui l’artista completava i lavori: si dice che terminasse un ritratto in una o due sedute, senza ritoccare il quadro.

MOD027

    • Al giovane Modigliani non piaceva la condizione socialmente povera della sua famiglia tanto da vergognarsene: trasferitosi a Parigi si atteggiava a grande pittore, sperperando i soldi che sua madre gli mandava con tanti sacrifici.
  • I suoi amici lo ribattezzarono il principe di Gerusalemme: era di bell’aspetto ed era solito vestirsi con sciarpe di seta molto eleganti, paragonandosi ad un nobile.
modigliani-960x760

Modigliani, Il Principe di Gerusalemme

    • È nota la sua passione per le donne e l’alcool: frequenti erano le liti con il pittore amico Utrillo che spingevano i proprietari del cafè di Montparnasse a mandarli fuori bruscamente.
  • Nel suo soggiorno a Montmatre sviluppò uno stile unico: al punto che colore che avevano  avuto il piacere di farsi ritrarre dissero che posare per lui era come farsi spogliare l’anima.
Tirage interfoliÈ dans le livre de Max Jacob "Le cornet ‡ dÈs", Cocteau Jean (1889-1963) Paris, musÈe Picasso

Modigliani, l’amico Utrillo e altri pittori

  • La prima mostra di Modigliani durò poche ore: il capo della polizia di Parigi, scandalizzato dai celebri nudi distesi ritratti dall’artista decise di farla chiudere per oscenità.
  • Al perché, della  compagna Jeanne, del suo dipingere i volti senza occhi rispose: Quando conoscerò la tua anima, dipingerò i tuoi occhi.
modigliani-amedeo-4038

Jeanne con cappello e collana, 1917

  • Nel 2012, in Francia, sono stati scoperti tre quadri inediti rimasti celati per decenni: in possesso della moglie di un mercante d’arte che li ha ritrovati in soffitta tra la polvere.
  • Un suo quadro, “Nudo Reclino”,  è stato venduto all’asta per 170 milioni di dollari: lo scorso anno, l’ex tassista e ora miliardario cinese Liu Yigian ha acquistato il capolavoro da Christie’s, appartenente alla collezione Mattioli, facendo rientrare Modigliani nell’elite dei 10 quadri più pagati ad un’asta.

534-1205

Un’artista particolare e solitario Amedeo Modigliani, una figura affascinante che fa dell’arte poesia così come avrebbe voluto vivere la vita.