L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni. Pablo Picasso

Sole, spiagge mozzafiato, piscine chilometriche e bella vita. Queste sono le cose che ci vengono in mente quando pensiamo a questa grande città, Dubai. Ma non solo: dobbiamo ricordare  l’architettura, l’arte e il design che la portano a primeggiare. Una città proiettata al futuro,  che ha sempre investito molto sul turismo e sulle costruzioni.

Architettura contemporanea e design ingegneristico sono le parole che meglio la descrivono. Un modello di città completamente nuova, basata su tecnologie all’avanguardia e a impatto zero, una fonte di ispirazione per le megalopoli del futuro.

ART DISTRICT, una via dello shopping non per vestiti ma per l’arte.

Ma non solo design, anche l’arte contemporanea si fa valere in una città così lussuosa e accattivante. Se siete amanti dell’arte e volete fare un viaggetto a Dubai, fate una giro ad Alserkal Avenue, il polo artistico segreto di Dubai.  Segreto fino a poco tempo fa, quando era trascurato e  pieno di magazzini. Ora è il cuore pulsante dell’arte araba. Fondato nel 2007 da Abdelmonem Bin Eisa Alserkal, fa ora parte dei comitati di acquisizione del British Museum, del Tate e del Guggenehim.

Da solo un piccolo spazio ospitante 20 gallerie si è trasformato in un luogo di 94 spazi contemporanei tra arte, teatro, gastronomia, moda e musica. Lo scopo è quello di simulare l’atmosfera che si respira nei quartieri artistici più famosi del mondo: Parigi, Londra, Italia, Spagna e New York. Gallerie d’arte che ospitano artisti emergenti e non, a cui viene data la possibilità di esprimere se stessi.

Arte a Dubai

E se vi piace lo shopping, ovviamente parlo di quadri non di vestiti,  perché intanto che ci siete non partecipare a una delle tante aste che si tengono all’interno di questi magazzini ? 

Architettura e arte a Dubai diventano una cosa sola

A proposito di costruzioni e a proposito di arte a Dubai, una vera chicca sta per arrivare nella metropoli Araba. La Ishara Art Foundation, fondata per l’appunto da Smita Prabhkar, sorgerà a Alserkal Avenue, l’art district di Dubai. Con lo scopo di far conoscere il più possibile gli artisti contemporanei dell’Asia meridionale, la Ishara Art foundation è un organizzazione no profit. Uno spazio permanente che permetterà l’esposizione di nuove opere provenienti anche dalla collezione di Prabhkar e mostre ad hoc. Intanto il 18 marzo inaugurerà la propria sede con Altered Inheritances: Home is a Foreign Place, mostra di Shilpa Gupta e Zarina Hashmi, a cui è stato chiesto di realizzare il logo della fondazione. Significativo sarà appunto il concetto di identità e migrazione raccontato attraverso le loro opere.

Questo non è che la fine di un progetto molto più ampio, infatti, già lo scorso novembre si sono chiusi i lavori di costruzione delJameel Arts Center’. Sorge in una zona in forte espansione, progettata su tre piani e circondata da giardini, ospita una cinquina di opere site specific.

Arte a Dubai

Decisamente meno suggestivo del vicino Louvre di Abu Dhabi, se ne differenzia sia per l’architettura che per lo scopo per cui è stato costruito. È stato edificato come luogo in cui poter concepire i mutamenti che hanno investito il Medio Oriente. Per questo all’interno di questo nuovo museo si terranno mostre temporanee ed esposizioni personali o collettive. È simbolo della memoria locale, che viene impregnata di citazioni contemporanee per dare forma ad un edificio che ricorda le tradizionali dimore arabe.

Le gallerie d’arte alla 12° edizione di Art Dubai e la street art 

Così come la Art Dubai, 11° edizione tenutasi lo scorso 20-24 Marzo, che nuovamente si terrà nello stesso periodo quest’anno. Formando la sua fama nell’arte a Dubai, nella regione MENASA, quest’anno ospiterà 105 gallerie provenienti da 48 paesi differenti. Sarà un evento pieno di scoperte e opere nuove da poter ammirare. Debutti per nuovi galleristi e per quelli già consolidati a fianco della più ampia collezione di opere moderne provenienti da Medio Oriente, Nord Africa e Asia Meridionale.

Arte a Dubai

Dalle opere appese con una cornice sopra una parete, passiamo all’arte creata direttamente sui muri delle strade. Come a New York possiamo vedere installazioni artistiche camminando per una via del centro, anche l’arte di Dubai cresce per le vie della città.

Karama e City Walk sono le vie perfette se il vostro interesse si spinge verso la street art. I disegni, quasi sempre di grandi dimensioni ma in alcuni casi anche in miniatura, sono opere sorprendenti che in alcuni casi fanno riflettere. Dalla provocatoria tecnica “aPOPcalyptic” di D*Face ai bellissimi stencil, passando per l’intenso “stile libero” di Ron English e ai ritratti evocativi dell’artista australiano RONE.

L’arte a Dubai d’ora in poi sarà un grande mosaico di moderno e contemporaneo che offre l’opportunità di poter assistere a uno spettacolo di colori e cultura interessante e suggestivo.