ARTEPARCO è un progetto che nasce con la volontà di portare l’arte contemporanea all’interno di uno dei luoghi naturalistici più antichi e suggestivi d’Italia: il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Ogni anno un artista sarà invitato a confrontarsi con le Foreste Vetuste del Parco, dichiarate nel 2017 Patrimonio dell’Unesco. Le Foreste verranno rese, non solo cornice, ma parte stessa dell’opera.  L’opera a sua volta si trasformerà seguendo i ritmi e le condizioni dettate dall’ambiente, dichiarando la sua appartenenza al Parco.

Il progetto ARTEPARCO è ideato dall’agenzia di comunicazione Paridevitale che lo ha realizzato insieme all’Ente Parco e al Comune di Pescasseroli. Il progetto è sviluppato in collaborazione con BMW Italia, azienda che si distingue per il suo consolidato impegno rivolto alla sostenibilità e alla protezione ambientale, e Sky Arte, il primo canale televisivo dedicato all’arte in tutte le sue forme.

 

BMW e-Bike

BMW metterà a disposizione le sue e-Bike offrendo ai visitatori la possibilità di avvicinarsi all’opera nel Parco in un modo alternativo.

 

“L’idea di ARTEPARCO ci è sembrata da subito in sintonia sia con il nostro approccio alla mobilità sostenibile che con il forte legame che da più di 40 anni abbiamo con il mondo della cultura e il design a livello internazionale e nazionale ha dichiarato Roberto Olivi, Direttore Relazioni Istituzionali e  Comunicazione di BMW Italia.

 

Animale – Vegetale (Il Cuore)

La prima edizione di ARTEPARCO inaugura sabato 1 settembre 2018 con l’installazione Animale – Vegetale (Il Cuore) dell’artista-designer Marcantonio.

Marcantonio, la cui ricerca da sempre indaga le connessioni tra Uomo e Natura, ha immaginato la scultura come parte integrante della natura. Animale – Vegetale (Il Cuore) si sviluppa infatti intorno ad un albero del bosco, proprio a simboleggiare la sua appartenenza al Parco. L’opera trae ispirazione dalla natura, da cui nasce concettualmente e fisicamente.

L’immagine del cuore, simbolo per eccellenza della vita e delle sue fasi, è da sempre tema di ricerca per Marcantonio. Il cuore è una delle prime figure che impariamo da piccoli a disegnare. La sua morbida e immediata riconoscibilità lo rende un simbolo universale, ma Marcantonio ricerca un’estetica più reale e nelle sue opere la riproduzione si fa anatomica, realistica nel più minimo dettaglio.

Con Animale – Vegetale (Il Cuore) l’artista porta la sua ricerca ad una scala ambientale, realizzando un grande cuore grafico sovrapposto a un albero del Parco, come se l’albero fosse un’estensione naturale e inevitabile del cuore stesso.

È il sottile equilibrio tra realismo fedele e immaginazione a caratterizzare molto del suo lavoro popolato da animali curiosi, personaggi fiabeschi, figure giocose. Dai cuori di Marcantonio nascono ramoscelli di ulivo, fiori di giglio, ninfee o, nel design, il cuore stesso diventa un vaso per fiori. Il legame con la natura non può essere dimenticato.

Se poi avete tempo da dedicare a questa fantastica regione che è l’Abruzzo cliccate qui e fatevi coinvolgere da arte, sapori e storia.