Dal 1800 in poi, l’Italia era tappa obbligata per tutti i giovani desiderosi di diventare artisti o intellettuali. Non si poteva divenire uomini di cultura senza prima fare un giretto nel Belpaese. Lo chiamavano Grand Tour, termine da cui nacque la parola turismo. Turismo ha dunque il significato di viaggio culturare. Gita turistica è quella finalizzata alla scoperta dei siti culturali di una città.

Se anche voi volete essere turisti come lo fu Goethe, questa è la lista che fa per voi. La top10 stilata da Holidu (portale dove potrete trovare le vostre case vacanze) con più cultura d’Italia. Sceglietene una, o visitatele tutte per ricreare il vostro personale Grand Tour 2.0.

©Holidu

1. Roma – 911 siti culturali

Come non aspettarselo. La medaglia d’oro spetta a Roma, la città eterna, quella che dovunque guardi ti ritrovi davanti un monumento.  Il centro storico è patrimonio dell’umanità – uno dei pochi posti a meritarsi davvero tale titolo, ndr. I musei sono quasi duecento, noi, fra tutti, vi consigliamo quelli Capitolini. 199 sono i teatri, il più antico tra i moderni è il Teatro Argentino, immutato dal 1700. Superano le 400 le biblioteche, le più antiche e belle sono entrambe a due passi dal Pantheon: la Biblioteca Casanatense e la Biblioteca Angelica.

©Holidu

2. Milano – 524 siti culturali

Non ha il passato di Roma, ma il presente di Milano è più vivace che mai. Le gallerie d’arte sono ben 140, ce n’è una in ogni via, basta esplorare le vetrine per trovare quella più affine ai propri gusti. I teatri sono 138. C’è La Scala, ovvio, ci sono gli storici Manzoni, Elfo e Parenti, ma anche numerosi teatri aperti da compagnie giovani e sperimentali. I musei superano la cinquantina, scegliete quello che più vi aggrada. Ma non scordatevi del Museo della Scienza e della Tecnologia dedicato a Leonardo Da Vinci, della cui morte quest’anno si festeggia il 500nario.

©Holidu

3. Torino – 337 siti culturali

 Torino è bella. Maestosa e affascinante è la sua architettura. Basta fare un giro in centro per restare ammaliati, dai portici, dalle grandi piazze e dai castelli sabaudi. Non serve altro che una passeggiata per provare l’ebbrezza di sentirsi piccoli di fronte alla Mole Antonelliana. Tuttavia, val la pena passare un paio d’ore al chiuso. Ad esempio, dentro le sale del Museo Egizio, secondo per importanza solo a quello de Il Cairo. O dentro il Museo del Cinema, per godersi anche il lato più pop della cultura.

©Holidu

4. Firenze – 302 siti culturali

La famosa sindrome Stendhal l’ha sviluppata a Firenze, davanti alla Basilica di Santa Croce. Firenze è la città della cultura, così suggestiva da dar vita a geni del calibro di Botticelli e Dante. Il suo centro storico è patrimonio dell’umanità, ma la periferia non è da meno. Tra i suoi 74 musei, troviamo gli Uffizi, i più belli al mondo. Di biblioteche ne abbiamo 139, tra cui l’autorevolissima Biblioteca dell’Accademia della Crusca. Poco più in là si erge il Teatro Verdi, il più grande teatro all’italiana della regione.

©Holidu

5. Napoli – 283 siti culturali

Citiamo ancora Stendhal, che la definì la città più bella dell’universo. Quando, durante il vostro Grand Tour, farete tappa a Napoli non limitatevi al buon cibo. Godetevi pure la vostra pizza quotidiana, ma prima passate a visitare uno dei suoi 59 musei. Adesso che è primavera, noi vi consigliamo il Museo e Real Bosco di Capodimonte, scrigno di opere d’arte provenienti da tutto il mondo, immerso in un verdissimo bosco con vista sul mare. Cosa chiedere di più?

©Holidu

6. Venezia – 258 siti culturali

A Venezia la gente ci va per innamorarsi. Venezia è la città in cui i romantici portano la fidanzata quando vogliono chiederle la mano. Le gondole sembrano state ideate con l’unico fine di favorire la pomiciata. Eppure non serve essere in coppia per godersi Venezia, città piena non solo di feromoni ma anche di cultura. Quella che si affaccia in Piazza San Marco, la Biblioteca Marciana è tra le più grandi d’Italia. I teatri sono 30, e in quello che prende il suo nome, fece il suo debutto Goldoni.

©Holidu

7. Bologna – 240 siti culturali

Bologna è la “dotta”, non poteva certo non far parte delle città con più cultura d’Italia. È qui che fu eretta la prima università europea, i cui 40 km di portici sono tutt’oggi vivi e visitabili. Una volta lì, seguite lo studente più secchione che trovate, probabilmente vi porteràà in una biblioteca bellissima. In tutto ce ne sono più di 100, tra queste le suggestive Salaborsa e Archiginnasio. Tra i teatri, invece, segnaliamo il Teatro Duse, dedicato all’indimenticabile attrice Eleonora, indimenticata musa dannunziana.

©Holidu

8. Palermo – 193 siti culturali

Il centro storico di Palermo è caotico, disarmonico e confusionario. Porta i segni di dominazioni feroci e differenti. Il risultato è un luogo problematico, affascinante perché imperfetto, irresistibilmente decadente. Al suo confine c’è il Teatro Massimo, cerniera tra la città antica e quella nuova, nonché il più grande edificio lirico d’Italia. E questo è arcinoto. Quel che forse vi era sfuggito è che la Biblioteca Centrale della Regione Sicilia è il paradiso dei bibliofili: al suo interno abitano più di un milione di volumi, di cui il più antico risale al X secolo. 

©Holidu

9. Genova – 168 siti culturali

Città di pescatori e marinai, Genova è nata sul mare e col mare ha un legame indissolubile. Potremmo consigliarvi la Biblioteca Internazionale Edmondo de Amicis, primo istituto bibliografico della Liguria. O, ancora, il bel Teatro Carlo Felice, con le pareti rivestite in marco e le colonne di metallo. Ma non le faremmo piacere. Per conoscere davvero Genova dovete visitare il Museo del Mare, e poi trasferirvi all’Acquario, tra i più grandi d’Europa.

©Holidu

10. Cagliari – 122 siti culturali

Lasciamo il continente, terminiamo il Gran Tour su un barca diretta in Sardegna. Al decimo posto tra le città con più cultura d’Italia c’è Cagliari. Città universitaria da millenni, la cultura ce l’ha nel sangue, e nel centro. Basta un giro in centro per fare incetta di opere d’arte e inestimabili monumenti. A fine passeggiata, vi consigliamo una serata al teatro. Al Teatro delle Saline, nella zona sud della città, dove le uniche cose più belle degli spettacoli sono le ricche decorazioni.