In centro a Milano il quartiere Brera si trasforma in un gioco, così come veniva definita la progettazione da Bruno Munari. Perchè è proprio il gioco il tema portante del Brera Design District 2017 in occasione del Fuorisalone 2017.

Il programma è stato presentato dagli architetti Herzog & De Meuron presso la Fondazione Feltrinelli insieme ad ambasciatori d’eccellenza Michele De Lucchi, Arianna Lelli Mami e Chiara Di Pinto, queste ultime fondatrici di Studio Pepe. Il viaggio allegorico nel design parte da qui per una full immersion nelle vie più bohemienne della città.

Brera Design District 2017

Punto di partenza del percorso è dalla metropolitana M1 linea rossa fermata San Babila, per fare due passi tra negozi e showroom. Altre fermate utili sono Moscova sulla M2 linea verde oppure Turati sulla M3 linea gialla.

La zona offre davvero l’imbarazzo della scelta.

Potendo contare su un ricco panorama di brand sempre al passo con le tendenze e studi creativi che si sbizzarriscono nella sperimentazione più estrema, ci si trova subito nel bel mezzo della manifestazione. Ecco quindi una selezione di quello che il Brera Design District 2017 può offrire. E siamo certi che passando per le vie del centro troverete molto ,ma molto altro, da aggiungere.

Brera Design District 2017

Partenza dal Teatro La Scala

Il Teatro La Scala introduce il percorso della giornata nel nostro Brera Design District 2017. Le bandierine rosse che volano al vento segnalano le strade ed i confini dell’area, talmente immensa da rischiare di perdersi; perdersi nelle meraviglie del design. Let’s go!

Dal punto 1 al punto 6.

  • Messaggi di luce per un viaggio spazio temporale proposto da Luca Trazzi con Poesie di Neon realizzate con i tubolari colorati ed illuminanti. Il lavoro rievoca i caroselli e le insegne storiche della città. [Galleria d’Italia – Piazza della Scala, 6]
  • I Fratelli Guzzini insieme all’Accademia di Belle Arti di Brera espongono un progetto pilota nell’orto botanico intitolato Venice.Prezioso Quotidiano. Si cerca di interpretare con questo mezzo la doppia valenza della relazione arte/oggetto. Si parte da oggetti simbolo per la casa con una nuova collezione da tavola uniti nel concorso Art to Be Used. [presso Orto Botanico di Brera – Via Brera, 28]
  • Il tema erotic pop è stato scelto da Mad Zone per una mostra sull’interpretazione di questo ambito così personale. Ogni designer ha una sua chiave di lettura che spazia tra luci, artigianato, porcellana e gioielleria. Elisabetta Carozzi ne è un esempio con opere di design da indossare. [presso Mad Zone – Via Brera,2]
Brera Design District 2017- Elisabetta Carozzi, Pop Design

Elisabetta Carozzi, Pop Design

Design Thinking

  • A – EVENTO: Casa Lago ha un nuovo luogo di design thinking, networking dove ammirare una casa tipo completamente arredata dal brand, utilizzabile come punto d’incontro e confronto professionale seguendo il ricco calendario proposto per la design week oltre che d’assaggio culinario. [presso Casa Lago, Via San Tommaso, 5]
  • Anche la donna è protagonista, in questo caso si mette in luce il suo ruolo nella società. Così ha voluto Gaetano Pesce che riveste la poltrona Up con abiti femminili provenienti da tutto il mondo. [allestimento Maestà Tradita – Via Fiori Chiari]
  • Sul tema del viaggio naviga la collaborazione tra 120%Lino e Officinarkitettura. Dalla fusione nascono tessuti ricercati, ceramiche e carte da parati. Postcard diventa il biglietto da visita alle vetrine. [Via Pontaccio, 19]
  • Le scenografie cariche d’atmosfera sono solo un tocco estetico per nuovi prodotti d’illuminazione. Delta Light fa così riscoprire gemme nascoste della città di Milano per arrivare ad esperienze multisensoriali. [presso Palazzo Crivelli – Via Pontaccio, 12]
Brera Design District 2017

Postcard, 120%Lino e Officinarkitettura

Per chi arriva da Parco Sempione

Una pausa di relax in Parco Sempione può unire l’itinerario ad un percorso nella vicina Triennale. Oppure si può sfruttare semplicemente per gustarsi una pausa nel verde, sperando nel bel tempo! Ora ci si immerge di nuovo nel Brera Design District 2017 pronti per nuove tappe. Questa sezione è comoda anche per chi arriva dalla fermata Lanza della metropolitana.

Dal punto 7 al punto 12.

  • Studio Pepe presenta il progetto The Visit dove spiega la lettura di uno spazio di condivisione all’interno di un classicheggiante appartamento dell’800 con nuove visioni cromatiche e grafiche. [presso Brera Design Apartment – Via Palermo, 1]
  • Interpretare la carta da parati solo come il duo Raw sa fare: il lavoro è per il marchio Wall&Decò che fuoriesce dal classico interior. [presso Temporary Showroom – Via Palermo, 1]
  • Immersive, Chiara Dynys e Francesca Pasquali accompagnano il mondo di Melissa che presenta una composizione di installazioni di materiali plastici ed industriali dal risultato coinvolgente e sensazionale. [presso Melissa – Via Palermo, 5]
  • Agape 12 nel suo show-room lancia un fil-orange sulle orme della ricerca, simbolo portante del brand. [presso Agape12 – Via Statuto, 12]
  • La relazione tra Aldo Rossi e la sua Milano viene descritta con progetti. I documenti e le fotografie descrivono il legame tra l’architetto e la sua  città.  [presso Fondazione Ordine Architetti – Via Solferino, 19]
  • B – EVENTO: Cocktail party con Treca Interiors Paris [il 05 aprile alle ore 18,00 presso Piccolo Teatro – Corso Garibaldi, 1]
  • Vetrospettiva è il nome dell’esposizione di Valcucine presso il suo showroom dedicato allo studio dell’uso del vetro nella cucina, da una posizione pionieristica del brand. [presso Valcucine – Corso Garibaldi, 99]
Brera Design District 2017-"The visit", Studiopepe

Studiopepe, The Visit

Area nord – da Cassina agli Archicocktail

Altri showroom sono dislocati più a nord. Al contempo si possono incontrare professionisti che espongono le loro teorie artistiche e la loro visione del design. Ultime tappe per concludere la giornata in Brera Design District 2017. Da qui si può rientrare in metropolitana dalla fermata Repubblica.

Punti 13 e 14

  • Cassina celebra i 90 anni della sua carriera esponendo i migliori pezzi rivisitati della sua collezione storica [presso Fondazione Feltrinelli – Viale Pasubio, 5]
  • Spaces, azienda olandese leader nell’arredo dell’ambiente work rivisita i concept per gli ambienti lavorativi nella sua nuova sede durante l’evento Space&Interiors. [presso Bastioni di Porta Nuova, 21]
  • C – EVENTO: Lounge Archicocktail, come gustare un buon drink ascoltando presentazioni sui trend del momento, un dialogo tra professionisti e visitatori. [presso Area Lounge – Mall di Porta Nuova]

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> SALONE DEL MOBILE 2017

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> TORTONA DISTRICT 2017

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> VENTURA PROJECT 2017

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> SANT’AMBROGIO, STATALE E 5VIE 2017

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> ISOLA DESIGN DISTRICT 2017

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> PORTA VENEZIA IN DESIGN 2017

LEGGI ANCHE LA NOSTRA GUIDA PER –> FABRICA DEL VAPORE, BICOCCA E TRIENNALE 2017