Il Coralarium è la prima galleria d’arte semi-sommersa del mondo. L’ artista subacqueo Jason deCaires Taylor ha fatto in modo di unire architettura, arte e natura in un connubio unico e sensazionale, senza precedenti. La location è un paradiso, quello delle Maldive, più precisamente l’atollo di Shaviyani, dove proprio la natura è padrona incontrastata.

 

coralarium _ maldives

 

Visitiamo il Coralarium

La struttura del museo è la ricostruzione di uno spazio protetto per flora e fauna. In particolare l’installazione si concentra sul ripristino di coralli e biomasse e punta sul progetto di rigenerazione dei coralli più sofisticato delle Maldive.
Un’opera d’arte volto all’innovazione ecologica oltre che una dichiarazione sulle problematiche ambientali da cui si deve correre ai ripari.

“Il Coralarium è un luogo di conservazione, conservazione e istruzione. Insieme al resort, speriamo di aumentare la consapevolezza per la protezione delle barriere coralline maldiviane. Voglio vedere un futuro migliore per l’oceano e le persone devono riconoscerlo come un posto delicato, degno della nostra protezione” afferma l’artista stesso. Un bell’ insegnamento che rende consapevolezza dello splendore del mondo e della sua delicatezza, allo stesso tempo. Ecco perché puntare su un turismo sostenibile che protegga queste bellezze uniche.

 

coralarium _ arte

Il museo naturale sfiora il bordo delle acque cristalline dell’Oceano Indiano nei pressi di un complesso della catena AccorHotels. Patrick Basset, Chief Operating Officer conferma il successo e i buoni propositi del progetto: “Questa opera d’arte offre ai nostri ospiti un portale per interagire con le favolose meraviglie naturali della zona mentre si gode della rinomata ospitalità Fairmont.”

L’elemento architettonico semi-sommerso di acciaio inossidabile, infatti, crea un ponte e una fusione tra i mondi terrestri e sottomarini e si raggiunge a nuoto. Le sculture sul tetto della struttura cubica del Coralarium sembrano osservare la bellezza del mare.
Inoltre le opere distribuite all’ interno sono state realizzate utilizzando composti di tipo marino privi di sostanze inquinanti, che diventeranno nel tempo parte integrante dell’ecosistema. Un paradiso nel paradiso, che punta alla conservazione e alla riproduzione.

 

coralarium _ coralli

 

.