In occasione della Design Week 2019, che si terrà dal 9 al 14 Aprile, Palazzo Litta presenta Echo. Realizzata nel cortile interno di Palazzo Litta e curata da MoscaPartners, questa installazione fa parte del progetto culturale The Litta Variations Opus 5 . Ideata dallo studio Pezo von Ellerichshausen, l’istallazione è in linea con le opere dei due architetti cileni. Questa infatti, come tutti loro interventi, rivela un continuo dialogo tra natura e architettura.

Echo: un dialogo senza fine

Echo è l’installazione progettata dagli architetti cileni Mauricio Pezo e Sofia Von Ellrichshausen. Un oggetto misterioso che si ripete e si nutre di ciò che gli sta intorno. Un dialogo senza fine tra interno ed esterno, tra architettura e natura.

L’istallazione è completamente ricoperta da una superficie specchiata che riflette interamente l’interno del cortile con il colonnato e i suoi due livelli sovrastanti. In contrasto a ciò, l’interno rivela  il cielo. Questa installazione stabilisce una relazione diffusa tra arte e  architettura, mostrando l’ambiente circostante attraverso un’eco visivo. Echo è stata progettata per suscitare una riflessione sull’ uomo contemporaneo e il suo rapporto con il mondo circostante. Un percorso immersivo che avvicina l’osservatore all’ arte in un’esperienza condivisa e al contempo riflessiva. Echo ci porta al suo interno mettendoci addosso l’architettura e il cielo.

echo _ design week 2019

 

Studio Pezo von Ellichshausen

Lo studio Pezo Von Ellrichausen  fondato in Cile, nel 2002, è certamente uno degli studi più promettenti nel panorama dell’architettura contemporanea americana. Gli ideatori sono gli architetti Mauricio Pezo e Sofia Von Ellrichshausen. Nel 2008, lo studio Pezo Von Ellrichausen ha curato il padiglione cileno alla Biennale dell’Architettura di Venezia.  Nel corso degli anni, ai progetti di case unifamiliari hanno  affiancato anche  la produzione di padiglioni effimeri, rivelando interessi la cui portata supera l’architettura. Con i padiglioni si sono spinti oltre, esplorando ambiti più vicini alle installazioni d’arte. Entrambi considerano i loro progetti meccanismi complessi in grado di valorizzare alcuni elementi di un luogo. I loro progetti sono stati esposti in strutture prestigiose. Tra queste: la Royal Academy of Art di Londra, l’Art Institute di Chicago ed anche il Museum of Modern Art di New York. Sofia Von Ellerichashausen è stata inoltre, presidente della giuria nell’ ultima Biennale di Venezia.

 

Echo _ studio_Pezo_Von_Ellrichausen