Il Salone del Mobile 2017 si è ormai concluso, ma avete tempo fino al 18 Febbraio 2018 per immergervi nel magico mondo di Giro Giro Tondo dedicato al design per bambini presso la  Triennale Design Museum.

Giro Giro Tondo – Design for Children indaga sul mondo dei bambini e del loro rapporto con il design. In particolare alla storia del design italiano dedicata al mondo dell’infanzia, ai giochi che più hanno divertiti i bambini, agli spazi in cui si sono mossi e agli oggetti che hanno manipolato.

design per bambini giochi

Giro Giro Tondo, il design per bambini

Sotto la guida attenta della curatrice del museo Silvana Annichiarico, nonchè ideatrice e direttrice della mostra, undici curatori si sono occupati di indagare il mondo del design per bambini, cercando di parlare a e con loro nel modo più facile. Il tutto nell’ allestimento pop-ludico dell’Art Director Stefano Giovannoni.

Non solo arredi, ma anche giochi, architetture, segni, animazioni e infine strumenti: sono queste le sezioni tematiche che compongono la mostra Giro Giro Tondo. Non solo design per bambini, ma anche quattro focus dedicati ad alcune figure di spicco e di rilievo nella storia del design in relazione all’ educazione. Tra questi Bruno Munari, Riccardo Dalisi, Depero e Pinocchio, ma anche le citazioni di Maria Montessori e di Enzo Mari.

design per bambini mostra

Memoria e immaginario

Quadratino di Antonio Rubino, era il celebre personaggio dei fumetti sul Corriere dei Piccoli che, nei primi anni del ‘900, insegnava ai bambini la geometria. In Triennale è lui, rivisitato dal designer Giorgio Camuffo, a dare il benvenuto ai visitatori: prima alle spalle del salone d’Onore e poi sulla passerella di De Lucchi che per un momento appare come il lungo naso di Pinocchio.

Ouverture, il prologo del design ludico

È proprio questo simpatico faccione che accoglie tutti nella prima sala della mostra dedicata al design per bambini Giro Giro Tondo, Ouverture.

Una sala buia, magica e dedicata al design ludico, in cui prendono posto, in versione oversize, le icone pop del design. Tra queste il Nano di Philippe Stark, il Cactus psichedelico e la Bocca sofà di Gufram, la poltrona Proust di Mendini.  Ingigantire gli oggetti è il riferimento di molti racconti per l’infanzia da Alice nel Paese delle Meraviglie a I viaggi di Gulliver, spiega Giovannoni.

design per bambini ouverture

Tra fiaba e realtà

Lungo tutto il percorso un tappeto verde di resina antitrauma, come quella usata nei parchi gioco, accompagna i visitatori.

La mostra dedicata al design per bambini si apre sulla sezione Arredi, a cura di Maria Paola Maino, che racconta la storia dell’arredo e dei mobili per i più piccoli. Si continua poi con Giochi, a cura di Luca Fois e Renato Ocone, con la storia del giocattolo e le esigenze di bambini e adulti.

Entriamo poi nella sezione Architetture  tra la storia delle installazioni urbane, degli interventi e dei cambiamenti avvenute all’interno di asili e scuole.

E poi c’è Segni che espone la storia della grafica, dell’illustrazione e dell’editoria. Infine l’ultima sezione è quella di Animazione, curato da Maurizio Nichetti, e di Strumenti, di Francesca Balena Arista, dedicata alla scrittura e al disegno.

design per bambini giro giro tondo

Tra design e pedagogia

All’interno della mostra si intervallano anche spazi dedicati a persone e personaggi di spicco nel campo del design in relazione all’infanzia e alla pedagogia.

Celebre è la gigantografia di Munari che guarda il mondo attraverso due bicchieri. L’opera di Alberto Quercetti è realizzata con un milione di chiodini e cambia aspetto a seconda della prospettiva da cui la si guarda. Depero è presente invece con Teatro dei balli plastici, basato sul principio secondo il quale gli attori sono marionette dai movimenti meccanici e rigidi che richiamano i valori dell’infanzia, del sogno, del magico.

Infine a Pinocchio, il celebre personaggio di Collodi, è dedicata un’area dove un gigantesco libro diventa uno scaffale su cui ammirare numerose versioni del burattino di legno. Lì accanto una grande balena nasconde nel suo ventre un piccolo cinema per la visione dei cartoni animati.

design per bambini pinocchio

Giro Giro Tondo – Design for Children è una mostra adatta a tutti, grandi e  piccini. Una mostra in cui stupirsi, giocare, interagire e imparare.