La componente esperienziale di un viaggio è oggigiorno sempre più importante e viene ricercata in ogni fase del percorso e poltrone Bross ne rappresenta una garanzia. La permanenza in albergo rappresenta una tappa importante. Questo luogo deve infatti trasmettere, fin dal primo impatto visivo, valori positivi come ospitalità, sicurezza e status.

In questo senso, un ruolo fondamentale è quello dei complementi d’arredo dell’hotel, che devono offrire il giusto mix tra estetica e funzionalità. Le luci, per esempio, sono capaci di creare vere e proprie scenografie, oltre che delineare gli spazi. Anche sedie e poltrone hanno il compito di esprimere l’identità del luogo. Devono essere durature, gradevoli e il più comode possibili, per consentire un’esperienza d’uso durante il soggiorno confortevole e indimenticabile. Ecco che negli alberghi e negli ambienti lounge sono sempre più ricercate le poltrone Bross.

Il brand è nato nel 1981 e coniuga creatività ed attenzione per i materiali e i dettagli. Si colloca nell’ area geografica nota come “Italian Chair District”, ma nel corso degli anni ha ampliato la propria offerta. Le tipologie di arredo proposte sono infatti molteplici: sedie, tavoli, armadi, contenitori.

Bross di occupa della fornitura per importanti catene alberghiere internazionali, tra cui Marriott, Hilton, W, Meridien, Accor, Westin, Relais & Chateaux. Ma non solo. Ha raggiunto anche importanti traguardi nel mondo navale e dell’ufficio, aumentandone la notorietà nel mondo dell’arredamento e del design.

Poltrone Bross: un fil rouge di estetica e funzionalità

Ginevra, di Barazzuol Malisan, è una poltrona che presenta design elegante e forma avvolgente. Dotata di scocca in schiumato a freddo e rivestita scegliendo tra una vasta gamma di pelli e tessuti, viene supportata da una base con gambe in faggio oppure da una colonna centrale in nichel. L’inserto frontale, laccato o in essenza, la impreziosisce conferendole personalità e rendendola facilmente personalizzabile. Per il suo design si ambienta perfettamente sia in un contesto domestico sia negli spazi collettivi.

poltrone Bross _ Ginevra

Hug, disegnata da Enzo Berti, è stata concepita e progettata come un caldo e morbido abbraccio. Si presenta un sobrio ed elegante schienale rifinito dalla lavorazione a capitonnè. Rivestita in pelle o tessuto, viene proposta in molteplici versioni: con scocca in multistrato curvato, su base in legno curvato tinto, curvato rivestito, gambe in legno o colonna centrale verniciata.

poltrone bross _ design

Nest ha un aspetto completamente diverso: scocca sottilissima e piedini bassi che danno l’impressione che la poltrona sia sul pavimento. Progettata da Sergio Brioschi, possiede una solida struttura in legno. Disponibile come poltroncina e come lounge, con retro-schienale in faggio naturale tinto o laccato opaco, presenta una scocca in infinite varianti di colore. Lo stesso vale per il rivestimento, in tessuto e in pelle.

poltrone Bross _ Nest

Insomma le poltrone Bross, come tutta l’azienda, vantano un’identità forte e definita. I prodotti, e in modo particolare le sedute appena illustrate sono perfettamente rappresentative dello stile intramontabile di cui in brand si fa promotore, inteso in termini di proporzione e armonia. D’altra parte, la ricerca tecnologica risulta fondamentale per garantire la qualità, la comodità e soprattutto la durevolezza dei prodotti. Sono elementi imprescindibili in un settore in costante evoluzione e a contatto con il pubblico come quello alberghiero.