Sabato 6 maggio si è svolto, presso il Teatro Comunale di Vicenza, l’evento Vis-à-Vision promosso da TEDx Vicenza. E’ stato un evento, caratterizzato da un forte spinta innovativa tecnologica. Tutto corredato da una schiera di figure innovatrici e visionarie.


tedx vicenza_evento

TEDx Vicenza

TEDx, inteso come Technology – Entertainment – Design, è un’organizzazione no-profit, che promuove eventi in giro per il mondo con la finalità di mettere a conoscenza idee innovative che ci possano permettere di migliorare e qualificare la nostra vita. Una propaganda fatta di idee, per intenderci. Per questo, ogni anno, TEDx mette insieme protagonisti dalle diverse formazioni culturali per far sì che esprimano i loro concetti, le loro idee e le loro intuizioni. Sono intervenuti negli anni Bill Gates, il fondatore di Amazon Jeff Bezos, la scrittrice cilena Isabel Allende e molti altri influencer che in un modo o nell’altro ci hanno reso migliore l’esistenza. Molteplici interlocutori per molteplici città.

 Si sono susseguiti i vari TEDx Milano e TEDx Roma nel nostro Bel Paese e ora siamo giunti a TEDx Vicenza. Tra i molti interventi, per Vis-à-Vision, TEDx Vicenza ha presentato, tramite lo studio creativo DrawLight, l’ Adaptive Storytelling.

tedx vicenza_tecnologia

DrawLight e l’ Adaptive Storytelling

DrawLight nasce nel 2008 dalle menti di Mick Odelli e Lorenzo Beccaro come studio creativo improntato esclusivamente in media immersivi e installazioni tecnologiche. DrawLight è da sempre in continua evoluzione: animazione video, render fotorealistici, realtà aumentata, ologrammi, scenografie dinamiche e chi più ne ha più ne metta. Una schiera di geni al servizio della tecnologia che allo stesso tempo al servizio dell’uomo. Come da loro stessi ribadito, credono nell’innovazione, nella creatività, nel coraggio e nella propria squadra. Si definiscono inventori, rivoluzionari, visionari e soprattutto unconventional. E non possiamo dargli torto.

tedx vicenza_drawlight

Nell’ultimo periodo del loro costante sviluppo hanno intrapreso il percorso dell’ adaptive storytelling.

Tramite uno speciale software di riconoscimento facciale, in grado di interpretare differenti espressioni del viso, DrawLight ha creato un’installazione in cui gli spettatori di Vis-à-Vision potessero essere i protagonisti. Visionando immagini e video pensati per stimolare in loro un’emozione, sono stati scansionati da uno speciale software in grado di catturate le loro reazioni e trasformarle in dati, senza intaccare ovviamente la loro privacy. Questi dati sono stati poi pubblicati nel sito di TEDx Vicenza in una pagina interamente dedicata al progetto. Nasce così un profilo utente, un analisi del comportamento e dei gusti, ma anche altre molteplici sfaccettature. Un vero e proprio collegamento diretto tra l’installazione e lo spettatore!

tedx vicenza_technology

DrawLight ora è in continua espansione, il loro pensiero continua ad evolversi. DrawLight è proiettata nel futuro! E TEDx promuove esattamente queste idee!

I video che circolano in rete ci fanno render conto delle potenzialità di queste nuova realtà e soprattutto,  come ben sappiamo, ci fanno render conto di come un sogno nato in una cameretta o in garage potrebbe cambiare il mondo.