Un gioiello è per sempre. Un bijou dura una stagione. E, in fondo, è meglio così. Non ci hanno insegnato fin da piccoli che il gioco è bello quando dura poco? Le emozioni più intense non solo forse quelle che svaniscono in un soffio? Riusciamo ad apprezzare la bellezza solo quando è fugace. E i bijoux sono così, rappresentano «la bellezza del quotidiano, l’effimero presente della moda».

bijoux1

È con queste parole che Alba Cappellieri, sua curatrice insieme a Lino Raggio, ha presentato la mostra L’arte del bijou italiano, allestita nelle splendide Sale degli Arazzi del Palazzo Reale. Mostra che fonde arte, moda e design, promossa e prodotta da Comune di Milano|Cultura, Palazzo Reale, Fiera Milano e HOMI, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano.

Con questa preziosa esposizione la Settimana della Moda Donna milanese entra ufficialmente all’interno del regale palazzo. «Incarnando», sottolinea l’assessore alla Cultura Filippo del Corno, «l’essenza dello spirito milanese: quello di saper dare forma alla bellezza grazie alla sapienza dell’artigianato unita al talento creativo».

bijoux3

Il percorso della mostra prende piede dai bijoux d’autore degli anni Cinquanta per arrivare al vicino Duemila, ripercorrendo la storia del prezioso accessorio attraverso 300 pezzi unici firmati da stilisti e designer di fama internazionale. E dimostrando come anche un semplice monile possa racchiudere in sé gli impulsi della società in cui nasce. Diventando così un piccolo, effimero, specchio di un’epoca.

bijoux2

Impossibile non lasciarsi sedurre dai colori cangianti, dal luccichio, dall’estro degli accessori. Passeggiare tra quelle teche ha risvegliato la gazza ladra che è in me, non riuscivo a staccare gli occhi da quello sbrilluccichio. Avrei voluto aprire le scatole e indossare tutto, ma proprio tutto. Al bando la sobrietà! Ché sì, i punti luce sono eleganti, i tennis un vero tocco di classe, ma vuoi mettere il glamour di un collare di piume? Basta una sfilza infinita di rumorosi bangles per sentirsi maestosa come una novella Cleopatra, solo un bib necklace è in grado di far apparire cool anche il più triste dei maglioni. Non sono i diamanti ad essere i best friends delle girls, no, sono i bijoux i nostri veri alleati. È la bigiotteria che riesce a farci sentire speciali ogni giorno, senza dilaniarci il portafoglio, senza sensi di colpa quando non ci piacerà più. I bijoux non se la prendono, non sono gelosi, ti accompagnano per un po’ e poi, generosi, ti lasciano libera, di volare di fiore in fiore, di bijou in bijou.

È vero, non è tutto oro ciò che luccica, ma a noi piace lo stesso.

Potete ammirare i preziosi accessori de L’arte del bijou italiano – Dalla Dolce Vita al Prêt-à-Porter, dal 19 febbraio al 2 marzo 2016, presso il Palazzo Reale di Milano, dal lunedì al sabato, dalle 9.30 alle 19.30.