Per tutti quelli i flâneur della domenica si preannuncia un periodo ricco di eventi, mostre ed esposizioni all’aperto. Tra arte contemporanea, installazioni e luoghi avvolti da mistero e fascino. Marzo e la primavera alle porte sono sinonimo di passeggiate, aria frizzante, vestiti leggeri ed eventi imperdibili. Tra le mostre primavera 2019, ve ne consigliamo due. Per godersi l’arte all’aria aperta.

Immersione Libera

Giovanni Paolin porta Immersione Libera nei suggestivi spazi dei Bagni Misteriosi di Milano. Dodici giovani artisti attivi in Italia sono stati chiamati a confrontarsi. Con l’invito a ideare nuove opere site-specific per uno dei luoghi più belli e misteriosi della città. La mostra è un progetto dell’imprenditrice e collezionista Marina Nissim, volto a sostenere e promuovere artisti di nuova generazione.

Diversi tra loro per background e luogo di provenienza, sono Alfredo Aceto, Agreements to Zinedine, Antonello Ghezzi, Calori & Maillard, Campostabile, Giovanni Chiamenti, Alessandro Fogo, Francesco Fonassi, Valentina Furian, Raluca Andreea Hartea, Ornaghi & Prestinari e Marta Spagnoli. Tutti selezionati tra le voci emergenti del panorama internazionale contemporaneo.

Una finestra aperta su un ventaglio di opere e personalità artistiche che spaziano tra linguaggi, materiali e tecniche differenti.

Gli artisti saranno totalmente liberi di sperimentare, raccontare con il proprio linguaggio una narrazione poetica con l’obiettivo di arricchire il percorso espositivo e i suoi significati attraverso punti di vista alternativi. Diversità e libertà sono le parole chiave di questa esperienza. Tutte le opere sono pensate per fondersi con lo spazio circostante e favorire, attraverso esperienze immersive, il coinvolgimento dei visitatori.

Sculture, opere pittoriche, stampe, fotografie, proiezioni video e installazioni, inoltre, entrano in dialogo con una serie di eventi temporanei realizzati a cadenza settimanale in collaborazione con i curatori ospiti Giulia Colletti, Caterina Molteni e Treti Galaxie.

Arte Sella

Molto diversa è Arte Sella, la realtà contemporanea più interessante di tutta la nostra penisola. Arte Sella è un luogo in continua evoluzione creativa. Unico nel suo genere, ha visto incontrarsi linguaggi artistici, sensibilità e ispirazioni diversi accomunati dal continuo e fecondo dialogo tra la creatività e il mondo naturale.

Arte Sella in Trentino rappresenta un mondo fatato nella montagna. Dove artisti provenienti da tutto il mondo sono invitati a incontrare la Val di Sella per realizzare opere che traggono ispirazione, nutrimento e linfa vitale dalla storia e dalla natura uniche del luogo.

Arte Sella

Luogo misterioso e quasi onirico, Arte Sella è spazio in cui arte e natura si fondono in un mix di amore ed erotismo creativo. La genesi è pura arte contemporeane, land art, poesia. In questo luogo l’artista non è protagonista assoluto dell’opera, ma accetta che sia la natura a completare il proprio lavoro. La natura va difesa in quanto scrigno della memoria. La natura non viene più solo protetta, ma interpretata anche nella sua assenza. Cambia quindi il rapporto con l’ecologia. Le opere sono collocate in un hic et nunc e sono costruite privilegiando materiali naturali. Esse escono dal paesaggio, per poi far ritorno alla natura

Si sta avviando un periodo fertile di eventi. Preparate il vostro itinerario. Prendete lo zaino e indossate scarpe comode e cuore aperto. Tornerete forse stanchi, ma soddisfatti e rigenerati.