Dall’11 marzo 2013 in Europa, è ufficialmente entrato in vigore il divieto assoluto per i test su animali di tutti gl’ingredienti formulati per la cosmesi. Dopo lotte durate ben vent’anni, questo è di certo un grande obiettivo raggiunto che oggi rende orgogliosi milioni di consumatori sensibili al benessere dei nostri amici animali.

cosmesi cruelty free
Ma come ci si orienta nel mondo della cosmesi cruelty free se si è alle prime armi?

Niente di più semplice! Sarà sufficiente navigare in rete e, cercando le parole giuste, subito ci si imbatterà in tanti siti preposti alla divulgazione delle liste delle case cosmetiche che appoggiano la policy del cruelty free. Non è una grossa sorpresa che, prime e numerose, siano le ditte Bio ma scorretto sarebbe non citarne anche altre come, ad esempio la Urban Decay!

Ma quali sono i migliori prodotti cosmesi cruelty free?

In quest’articolo unisco l’utile al dilettevole e vi parlo dei miei prodotti preferiti per capelli!
Io ho dei capelli particolarmente secchi e crespi – e qui il mea culpa è d’obbligo: al corvino non so proprio dire di no, ed è per questa ragione che sono diventata un addicted del trattamento post shampoo: non salto mai questo step. Quest’abitudine mi ha permesso di provare svariati prodotti, dai più economici ai più costosi, portandomi ad avere una buona conoscenza di ciò di cui parliamo.

HAIR CARE CRUELTY FREE TOP 5

  1. Il podio spetta, senza ombra di dubbio, al mio venerato Balsamo Biofficina Toscana, sia nella versione classica che volumizzante. Li testo entrambi da un bel po’, ma ancora non ho deciso quale ami di più! Tra gli ingredienti principali troviamo olio d’oliva bio e proteine vegetali del fagiolo baccello, che lo rendono il trattamento perfetto per i capelli danneggiati in profondità;
  2. Balsamo concentrato attivo e volumizzante Biofficina ToscanaIl secondo posto va a Capelli d’Angelo di Lush, che regala una setosità incredibile e lascia il capello profumato a lungo. Contiene avocado e banana per la morbidezza del capello, aceto balsamico e rosmarino per la lucentezza, uova per ristrutturare la fibra capillare. Ha un unico neo: il pao di soli 3 mesi;
  3. maschera capelli d'angelo lushIl terzo posto va alla maschera alla Pappa Reale di L’Erbolario, dall’azione nutriente e restituita, grazie all’azione combinata degli Aminoacidi della Pappa Reale e del Burro di Karitè, che va a ricostruire il fusto del capello,  facendo sì che risulti più robusto e resistente. Ah, quasi dimenticavo! Per le amanti della fragranza questo prodotto è l’ideale grazie al suo invitante profumo!
  4. maschera alla pappa reale L'ErbolarioQuarto posto per la maschera all’olio di Argan di Omia Laboratoires che, grazie al suo ingrediente principale, ottenuto con la spremitura a freddo- tecnica che permette di non perdere le proprietà dell’olio-, rinforza e illumina anche i capelli più difficili. Se questo non fosse abbastanza per le più puntigliose ricordo anche che è arricchita con Aloe Vera e Burro di Karitè;
  5. maschera olio di argan Omia LaboratoiresInfine lui! Il mio salva estate! La maschera al monoi di Helan, una manna dal cielo, che grazie ai suoi estratti vegetali, protegge il capello da tutto il bello dell’estate: salsedine e raggi ultravioletti. Una maschera doposole che aiuta a districare i nodi, a lucidare i capelli e li profuma a lungo.

maschera al monoi di Helan
E i vostri prodotti di cosmesi cruelty free quali sono?