Loading posts...

Goshka Macuga e l’enigma dell’arte contemporanea

Nuova email in arrivo. Oggetto: Goshka Macuga: To the Son of Man Who Ate the Scroll. Tradotto: Nome intraducibile, al figlio dell’uomo che mangiò la pergamena. La mia prima reazio...

Mtv Movie Awards 2016

Dopo i Golden Globe e i più “attesi” Oscar abbiamo finalmente vissuto anche l’evento più “giocoso” e “divertente” del settore; L’Mtv Movie Awards. Esso infatti è uno spettacolo ...

Made Talent Lab e ETA per realizzare un sogno!

13 aprile 2016, Milano, via Cerva 25.  Questo l'appuntamento irrinunciabile per ogni esperto, intellettuale o -perchè no - curioso di design, che voglia approfittare della Design ...

Fuorisalone for dummies

Fuorisalone. A meno che non viviate a Milano, queste parole non vi diranno granché. Perché Milano ha un calendario tutto suo e non mi riferisco a quello ambrosiano, che non fa alt...

Edo Pop: il volto artistico del Giappone

Se dico Edo Pop? No, non è uno strambo gadget né un dolcetto malsano. Parliamo di suggestioni, nipposuggestioni. La faccio più facile: avete mai fatto il gioco del cosa ti viene i...

L’arte del bijou italiano: la bellezza del quotidiano

Un gioiello è per sempre. Un bijou dura una stagione. E, in fondo, è meglio così. Non ci hanno insegnato fin da piccoli che il gioco è bello quando dura poco? Le emozioni più inten...

Picasso, i suoi capolavori litografici e il mio alterego Lily

Ho tenuto un Picasso tra le mani. Una delle cose che più mi piace dell’essere una (sottospeciedi)giornalista è il poter prendere parte a eventi cui altrimenti non sarei ammessa, o...

La Dolce Vita spiata dall’obiettivo di un paparazzo

Avete mai desiderato vivere in un’altra epoca? Domanda retorica, lo so, chi non l’ha fatto… Potendo usufruire della macchina del tempo non ho dubbi su quale sarebbe la mia scelta. ...

Gauguin, racconti dal Paradiso e il magico potere dell’Arte

Oggi voglio parlarvi del Mudec e della sua mostra dedicata a Gauguin. Prima però voglio raccontarvi come sono arrivata lì, dentro le sale del Mudec, a farmi salvare dalle opere di...

IN-EI ISSEY MIYAKE, quando il design si fa ecologico

Se c’è una cosa che ho capito da quando non vivo più con la mamma, aka colei in grado di trasformare una stalla in una stanza sterile con due soli colpi di folletto, è l’importanza...