Dopo il grande successo di La Casa di Carta, già confermata per una terza stagione, si ritorna in Spagna con Elite Netflix. Questa serie è ideata da Carlos Montero e Darío Madrona ed è composta, per ora, da otto episodi che formano la prima stagione. Un telefilm che non deve invidiare niente a quelli d’oltreoceano perché possiede, in più, quel mix di trasgressione che abbiamo visto solo in show europei.

Elitè Netflix

La locandina con tutti i protagonisti di Elite Netflix

ELITE: il Teen

La trama è semplice: in un liceo privato e molto costoso vengono ammessi, tra i figli dell’alta società spagnola, tre ragazzi di estrazione sociale diversa, in seguito al crollo della loro scuola. Guardando Elite è impossibile non pensare ad uno dei teen drama americani, ambientato nell’ Upper East Side, più famoso degli ultimi dieci anni. Ovviamente sto parlando di Gossip Girl, visto che anche gli studenti di Las Encinas, la prestigiosa scuola in cui ruota la vicenda, indossano delle divise scolastiche glamour come Blair Waldorf e compagni.

Elitè Netflix

Marina e il fratello Guzman in compagnia di Samuel e Ander in una scena di Elite Netflix

ELITE: il Crime

Ma veniamo alla parte più crime di questo show ispanico, infatti, fin dai primi minuti dell’episodio d’apertura si capisce che all’interno del gruppo di adolescenti c’è stato un omicidio. Su Netflix non è la prima volta che si parla della morte di una studentesca problematica, infatti il primo pensiero va alla Hannah Baker di Tredici. In Elite ritroviamo proprio questa dinamica di raccontare con flashback su cosa ha portato al delitto consumato nella piscina della scuola, alternando scene in cui un ispettore della polizia indaga e interroga i presunti assassini.

Elitè Netflix

Nano è interpretato da Jaime Lorente famoso per il suo ruolo di Denver in La Casa di Carta

ELITE: il Drama

Parliamo ora dell’elemento drama, dove non si vuole solo raccontare la differenza tra poveri e ricchi e l’omicidio di una ragazza. In questa serie si affrontano temi seri e attuali come la tossicodipendenza, l’HIV, il sesso, l’omosessualità, la fede religiosa e il razzismo come nel britannico Skins o nei vari Skam. Non possono ovviamente mancare le relazioni tra i ragazzi e le ragazze di Elite di cui siamo spettatori di triangoli amorosi e amori impossibili.

Elitè Netflix

Christian è interpretato da Miguel Herran famoso per il suo ruolo di Rio in La Casa di Carta

Come quello tra Nadia, studentessa modello e di religione musulmana, con Guzman il ragazzo più popolare della scuola indeciso tra lei e l’Ape Regina Lu. Marina, la bad girl della situazione, invece è contesa tra due fratelli, uno è Samuel e l’altro è il maggiore Nano. I più trasgressivi però sono Carla e Polo che per mettere un po’ di pepe tra di loro includono, Christian in un rapporto threesome.

Tutti i giovani attori e attrici sul red carpet dell’anteprima spagnola di Elite Netflix

I più innamorati invece sono due ragazzi che vengono da due mondi diversi tra loro, Ander è una promessa del tennis che non si vergogna d’essere gay. Il compagno Omar, fratello di Nadia, deve nascondersi perché la sua religione e la sua famiglia non lo permette.

Se la serie vi ha conquistato, ecco una buona notizia: Netflix ha già confermato una seconda stagione di Elite, ma bisognerà aspettare il 2019.