Si è tenuta lunedì scorso, 18 Aprile, la più alta cerimonia di premiazione cinematografica italiana: i David di Donatello 2016. Veste, tono e modalità di premiazione sono state completamente rivoltate: il processo di ringiovanimento è ufficialmente iniziato!

Ma andiamo con ordine. Partiamo dai vincitori più importanti: i premi come miglior film e miglior sceneggiatura sono andati a Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese; la miglior regia è stata assegnata a Matteo Garrone per Il racconto dei racconti – Tale of Tales; le migliore musiche, miglior canzone e colonna sonora, sono di Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino. A trionfare, però, è stato senza dubbio il coraggioso fantasy Lo chiamavano Jeeg Robot, primo film di Gabriele Mainetti, il quale non solo conquista il David come miglior regista esordiente, ma anche i premi ai migliori attori protagonisti e non protagonisti: Claudio Santamaria e Ilenia Pastorelli e Luca Marinelli e Antonia Truppo. Per chi se lo fosse perso, il film è già tornato nelle sale: cos’è, non andate a vederlo?

Ma questa cerimonia, giunta alla 60esima edizione, al di là della premiazione, era molto attesa per via del cambio generazionale tentato da Sky. Infatti, dopo anni di (noia) RAI, la rete di Murdoch ha preso in mano le redini della trasmissione (come era già successo in passato per X-Factor) con la precisa intenzione di renderla più giovane e dinamica: l’inserimento del red carpet, una durata più breve, il ritmo più serrato, le battute e le gag (spassoso il video lancio dei The Jackal con Cattelan, Santamaria, Michele Placido e Paolo Sorrentino, che potete vedere qui sotto) vogliono infondere ai David una nuova linfa vitale.

E, per ottenere questo risultato, SKY ha affidato la conduzione al talentuoso presentatore di casa Alessandro Cattelan. Ebbene, le aspettative non sono state tradite: Cattelan si è mostrato tonico e davvero divertente coinvolgendo sia il pubblico presente sia quello da casa, rendendo questi David di Donatello decisamente più godibili e, perché no, a tratti addirittura spassosi.

Cari cinematografi, dal prossimo anno abbiamo ufficialmente un evento in più da vedere per soddisfare la nostra voglia di Cinema (italiano)!