Mettetevi comodi, con i popcorn e il cuore pronto a riempirsi di un po’ di magia, perché Dumbo, l’elefantino volante è tornato al cinema.

Dopo l’anteprima italiana a Roma con la presenza di diversi personaggi dello spettacolo e di Tim Borton, il regista statunitense che ha raggiunto il successo con i film di Batman e Edward Mani di Forbici, il film è nelle sale dal 28 marzo.

Dumbo, nel 1941 è stato il quarto film lanciato della Walt Disney, un classico d’animazione basato sulla storia scritta da Helen Aberson; oggi è protagonista di un live-action con Micheal Keaton, Eva Green e Colin Farrell.

La Trama 

La guerra è ormai terminata e Holt Farrier torna a casa dai suoi figli e al suo circo. Molte cose però sono cambiate, tra cui la compagnia con la quale lavora non se la passa molto bene. Maximiliam Medici, interpretato da Denny DeVito, è il direttore della compagnia e scommette tutto sull’arrivo di un nuovo cucciolo di elefante. Alla nascita del piccolo, molto rimarranno interdetti per il suo aspetto: un elefante con delle orecchie grandi, come fossero ali.

Milly la piccola bambina che vuole diventare una scienziata e il suo fratellino, vanno al di là delle apparenze fisiche e si affezionano al nuovo arrivato. Insieme al piccolo Dumbo scoprono, per un piccolo scherzo del destino, o meglio di una piuma che l’elefante è in grado di volare.

Il piccolo elefante è stato separato dalla sua mamma Jumbo ed molto triste, ma i due bambini convincono Dumbo a credere in se stesso, perché se riuscirà a mettere in salvo la compagnia, potrà ricongiungersi con la sua cara mamma.

Dumbo a piccoli passi, tra fallimenti e vittorie, prende il volo e diventa un fenomeno famoso agli occhi di tutti. Lo scoprirà il furbo imprenditore Vandevere, che porterà tutta la compagnia a Dreamland con se, e li cominceranno i guai per tutti… Chissà come se la caveranno? 

Un messaggio per te by Walt Disney 

Nonostante il film sia stato criticato da molti e non è risultato in linea con il cartone animato, la Disney non risparmia, neanche questa volta, valori e messaggi importanti, c’è un filo di commozione che coglierà anche i più adulti. 

Una delle citazioni del film, che mi permetto di riportare è la seguente : “ La vita a volte ti sembrerà chiusa dietro la porta…quando ti sentirai così gira la chiave”.

Quante volte è successo di sentirci senza via d’uscita e sconfortati, proprio in tale occasione Dumbo con l’aiuto dei due bambini, avrà fede prima in una piccola piuma e poi in se stesso. Non è la piuma in sé che permette a Dumbo di volare, il potere è in Dumbo. Vi chiederete a quale potere mi stia riferendo? Ovviamente al potere dell’amore, al potere del desiderio, alla voglia di voler raggiungere qualcosa e alla fine avere successo.

Il timore non ha fermato Dumbo che nonostante i fallimenti “ha girato la chiave” e ha spiccato il volo.

Voi sareste capaci di fare come il piccolo elefante? Non vi resta che provarci, magari con Dumbo al cinema, perchè “i miracoli avvengono, credetemi è così”.