Chi mi conosce sa quanto sia indomabile la mia passione per i film di animazione, pertanto chiedo anticipatamente scusa per l’eccessiva enfasi. Pets 2 – Vita da animali (The Secret Life of Pets 2) è il nuovo film prodotto da Illumination Entertainment e distribuito da Universal Pictures. In poche parole? Semplicemente geniale!

Cosa combinano i nostri Pets quando non siamo con loro?

Sono la fortunata “mamma” di 5 meravigliosi cani che giorno per giorno mi donano un amore smisurato. Penso che chiunque di noi che abbia posseduto o possegga qualche animale domestico, si sia chiesto almeno una volta nella vita: ma cosa diamine combina mentre non ci sono? Pets è il film che cerca di dare una risposta – seppur divertente – a questo enigmatico mistero.

Pets 2

Facciamo un passo indietro. Al centro del primo capito la storia di Max, un tenero Terrier con la voce di Alessandro Cattelan (Louis C.K nella versione originale). Le sue disavventure hanno inizio con l’arrivo di un nuovo e ingombrante coinquilino, Duke. Da quel momento la vita perfetta di Max viene completamente stravolta.

Pets 2 allarga gli orizzonti e ci trascina in un vortice di divertimento allo stato puro. L’umorismo si fa sempre più acuto e le risate scandiscono la trama. Non ricordo neanche un singolo momento di noia, sono uscita dalla sala con la voglia di rivederlo di nuovo e garantisco che non mi capita spesso.

Un avvincente intreccio di storie

Sicuramente Pets 2 fa un passo avanti rispetto al capitolo precedente. Pets 1 ha dato forma ad una serie di personaggi che abbiamo avuto modo di conoscere e che ci hanno conquistati per le personalità ammalianti. Il sequel si fa più interessante perché sfrutta questa piccola infarinatura per offrirci un prodotto “spacchettato”. Ogni singolo soggetto possiede caratteristiche proprie ben specifiche, affinate e studiate con attenzione per entrar a fare parte di questo piccolo universo. Non c’è alcunché che stoni, tutto vive in un equilibrio perfetto. Sono proprio le loro personalità a dar vita alle singole storie.

Pets 2

Il focus della trama vede sempre come protagonista Max e le sue disavventure. Attorno a questo nucleo centrale, si sviluppa il plot, spacchettato appunto in diverse storie.

Max e Duke sono ormai amici-coinquilini inseparabili. L’arrivo di Baby-Liam, il bambino avuto dalla padroncina Katie, sconvolgerà nuovamente la vita di Max che dopo un primo rifiuto, si innamorerà perdutamente del nuovo arrivato. Un amore pericoloso che metterà a dura prova i nervi del povero cagnetto, incapace di gestire le sue paure.

Pets 2- liam max e duke
Liam, Max e Duke

L’ansia e lo stress di Max vengono fin da subito presi di mira da Galletto, che nella versione originale è doppiato da Harrison Ford nella sua primissima partecipazione ad un film di animazione. Galletto è un cane pastore che vive nel range di alcuni parenti di famiglia e che si trasforma in una sorta di mentore per Max, aiutandolo a combattere i suoi più grandi timori.

Pets 2- locandina

Passiamo ora alle altre storie. Gidget (voce italiana di Laura Chiatti) è la simpatica volpina di Pomerania con il manto bianco cotonato e innamorata del nostro protagonista. Gidget viene incaricata da Max di un importantissimo compito: proteggere Apetta Vispetta – una pallina con le sembianze di un ape. Questo la trascinerà in una serie di pericolose peripezie con orecchie a punta e unghie affilate.

Pets 2- max e gidget
Max e Gidget con “Apetta Vispetta”

Dopo un passato da super-cattivo, Nevosetto, il coniglietto bianco che viveva nei bassifondi di NYC, ha trovato pace. Il suo odio per la razza umana è ora svanito grazie alla sua nuova padroncina. Da crudele “assassino”, ora veste i panni del supereroe, incaricato del compito di salvare gli animali da ogni genere di pericolo. La voce di Francesco Mandelli è a dir poco perfetta! L‘impavido coniglietto in realtà è un fifoncello che si nasconde dietro una tutina blu elettrico. Le sue (dis) avventure avranno inizio quando Daisy busserà alla sua porta per chiedergli aiuto.

Pets 2- capitan nervosetto
Capitan Nevosetto

E’ un film per tutte le età

Pets non è un film solo per bambini, non sono d’accordo con chi dà per scontato che una pellicola di animazione sia adatta solo ad un pubblico di infanti. Quando sono andata al cinema la sala era praticamente piena e il più giovane avrà avuto 26 anni. Indubbiamente va segnalato che ho scelto una fascia oraria che sicuramente non prevede la presenza di un pubblico di minori. Va anche sottolineato però che se un film non attrae, a prescindere dall’orario, l’esito è la sala vuota.

Pets 2
I protagonisti di Pets

In chiusura vorrei spronare voi care lettrici a prendervi meno sul serio e a considerare tra le vostre scelte, anche film più apparentemente leggeri. I miei gusti sono sempre stati particolarmente sofisticaTI e selettivi e per questo mi sento di potervi dire che ogni tanto è bello provare qualcosa di nuovo e di lontano da ciò rientra nella nostra “like zone”.