La Casa del Cinema di Villa Borghese ospiterà  dal 13 al 16 luglio la seconda edizione di RomAfrica Film Festival (RAFF), la manifestazione interamente dedicata al cinema africano organizzata dall’associazione culturale e di promozione sociale Le Réseau, il gruppo editoriale Internationalia SRL, la società di eventi e comunicazione ITALE20 e Nina International.

La Casa del Cinema di Villa Borghese

La Casa del Cinema di Villa Borghese

Il festival prevede un programma estremamente ricco della durata di quattro giorni, con la proiezione di undici lungometraggi in anteprima assoluta in Italia, dieci corti sia in italiano che in lingua originale e undici documentari che narrano la storia di un continente così esteso. Le attività inizieranno a partire dalle ore 15.00 sino alle ore 20.30 negli spazi all’interno e dalle ore 21.00 nel teatro all’aperto. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

L’obiettivo di questa particolare iniziativa che nella sua prima edizione ha riscontrato un notevole interesse nel pubblico, è quello di far conoscere la varietà culturale africana ed esplorare la bellezza di questo Paese attraverso lo strumento cinematografico.

Sala interna della Casa del Cinema

Sala interna della Casa del Cinema

E’ la valorizzazione e la promozione di una cultura meravigliosa che in occidente è conosciuta unicamente per l’immagine che viene trasmessa dai media, un territorio che ospita rovinose guerre, fame e rovina.

L’Africa, per chi ha avuto la fortuna di visitarlo, è un Paese affascinante con una ricchissima produzione artistica e intellettuale. RomAfrica nasce proprio con l’intento di offrire un’immagine diversa di un continente conosciuto solo per le sue sciagure. Roma diviene quindi la sede dello scambio culturale, un punto di incontro per l’apertura all’integrazione, al nuovo. Sede di numerosi eventi e manifestazioni culturali per il mondo del cinema, non poteva che essere la location ideale per ospitare un’iniziativa così importante.

La conoscenza è l’unico strumento che ci permette di divenire indipendenti dalle influenze esterne che confondono la realtà e che non permettono una valutazione chiara di quanto si vuole comprendere.

Quello che viene offerto in questa manifestazione di carattere internazionale, è la concreta possibilità di conoscere e di capire una realtà ignota che ha radici profonde.

Volti d'Africa

Volti d’Africa

Bisogna inoltre evidenziare che il progetto ha alla direzione artistica Antonio Flamini ed è realizzato con il sostegno delle Ambasciate dei Paesi africani, del Festival Panafricain du Cinéma et de la Télévision de Ouagadougou-Burkina Faso (Fespaco), del Luxor African Film Festival-Egitto (LAFF) e con la presenza della Direttrice Azza Elhosseinydel e dell’African Film Festival di New York. Risulta quindi evidente la portata di questa iniziativa che ha grandi ambizioni ed è coraggiosamente sostenuta anche Confindustria Assafrica e Mediterraneo e patrocinata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Lazio, dal Africa Italia e dall’Assessorato Cultura e Turismo.

Oltre alla proiezioni, è possibile partecipare a tavole rotonde come I megatrend dell’Africa: demografia, urbanizzazione e mercati – Dai mercati regionali a quelli continentali, passando per la cultura. L’incontro si terrà venerdì 15 luglio alle ore 10.00 ed affronterà il tema della dimensione dei mercati africani in risposta ai nuovi bisogni e alla crescita dell’industria e del commercio intra-africano.

Il dibattito è organizzato dalla rivista Africa e Affari, in collaborazione con Confindustria Assafrica e Mediterraneo.

I mercati africani

I mercati africani

È possibile consultare il programma delle quattro giornate di RomAfrica Film Festival all’interno del sito  www.romafricafilmfest.com.

L’Africa è un Paese meraviglioso e credo sia doveroso offrirgli la possibilità di essere conosciuto. Partecipare a questa iniziativa è una preziosa occasione per entrare in contatto con la sua cultura e la sua storia, lontano dalle influenze esterne.