Tra Aprile e Maggio sono uscite ben due serie tv fantasy da non perdere. La prima è la seconda parte di Le Terrificanti avventure di Sabrina ed è disponibile sulla piattaforma di Netflix. Per la seconda invece bisogna fare alla vecchia maniera e aspettare settimana per settimana un episodio alla volta. Ovviamente sto parlando dell’attesissima ottava e ultima stagione di Game of Thrones in onda ogni Lunedi su Sky Atlantic.

LE TERRIFICANTI AVVENTURE DI SABRINA

Scordatevi Sabrina Speelman mezza mortale e strega con cui siamo cresciuti tutti perché l’unica cosa che hanno in comune è il nome, le due zie Hilda e Zelda, il gatto Salem che qua non parla ma è un famiglio. Le Terrificanti avventure di Sabrina targata Netflix, è tratta dal horror della Archie Comics ed è lo spin off di Riverdale. Qua non troverete la magia bianca, anzi non esiste, la magia è nera e c’è il Credo della Chiesa della Notte per un unico Dio. L’Oscuro Signore, Lucifero in persona anzi in zoccoli visto che viene mostrato come una creatura mostruosa con sembianze di una capra.

Sabrina durante il suo Battesimo Nero - LE TERRIFICANTI AVVENTURE DI SABRINA
Sabrina durante il suo Battesimo Nero


Sabrina all’inizio della serie sta per compiere 16 anni, dovrà affrontare il Battesimo Nero, firmare il Libro della Bestia e così accettare il fatto d’essere una strega della congrega di Greendale. La ragazza però non essendo a tutti gli effetti una creatura della notte, vive nel ricordo dei suoi defunti genitori. Firmerà solo alla fine della prima parte di serie, per salvare i suoi amici mortali Harvey, Roz, Susie e la sua città. Sabrina fin dai primi episodi si mostrerà contro a tutto il maschilismo che la circonda. Una colonna portante di questo teen dark infatti è il non sottomettersi a nessuno oltre alla lotta di parità dei sessi, contro ogni diseguaglianza e alla libertà di religione intesa come coesistenza tra le diverse fedi.

Kiernan Shipka e Miranda Otto nei rispettivi ruoli di Sabrina e Zia Zelda
Kiernan Shipka e Miranda Otto nei rispettivi ruoli di Sabrina e Zia Zelda


Le Terrificanti avventure di Sabrina parte 2

In questa serie troviamo un personaggio transgender come Susie che da dopo lo Speciale del Solstizio d’Inverno, in poi si chiamerà Theo perché lei sente d’essere un maschio. Ovviamente non mancano i colpi di scena come quando Sabrina scoprirà di possedere potenti poteri come la resurrezione o la guarigione che gli faranno dubitare le sue origini. La giovane strega infatti farà la conoscenza che lei è una pedina di un gioco più grande a cui non pensava di farne parte. Come insegnano Harry Potter e Buffy la migliore difesa sono la famiglia e gli amici che l’aiuteranno a scoprire di più e sconfiggere Lucifero.

Sabrina e L'Oscuro Signore in una scena di Le Terrificanti avventure di Sabrina parte 2
Sabrina e L’Oscuro Signore in una scena di Le Terrificanti avventure di Sabrina parte 2

GAME OF THRONES

Game of Thrones è giunto alla sua ottava stagione e finalmente anche il citato Inverno è Arrivato. La settima stagione andata in onda già quasi due anni fa, ci aveva mostrato e rivelato grazie a Sam, ma solo a noi spettatori le vere origini di Jon Snow. Quello che pensava d’essere un semplice bastardo di Ned Stark invece è il figlio di Lyanna Stark e Rhaeger Targaryen e quindi il vero erede al Trono di Spade. Ma la scena finale, che più ha lasciato i milioni di fans con il fiato sospeso è quella del Re della Notte in groppa al drago Estraneo Viseryon con il suo fuoco glaciale, scioglie un angolo di Barriera e crea una breccia di passaggio per l’esercito dei non morti con gli occhi blu che portano la morte ovunque passano.

Sophie Turner l'attrice che interpreta da sempre Sansa Stark la Lady di Winterfell
Sophie Turner l’attrice che interpreta da sempre Sansa Stark la Lady di Winterfell

Game of Thrones 8

Quest’ultima stagione è composta solo da sei episodi e si concluderà il 19 Maggio. Per ora si possono fare supposizioni su come terminerà questa serie tratta dalla saga letteraria di George R R Martin, anche perché i libri sono arrivati fino alla quinta stagione televisiva. Il Toto morti ormai è stato aperto e per ora sono andati in onda quattro episodi. Durante il terzo si è svolta, a sorpresa pure già conclusa la Battaglia di Winterfell tra i vivi e gli Estranei dove abbiamo iniziato a salutare alcuni dei personaggi protagonisti di questa storia

Kit Harington e Emilia Clarke nei panni di Jon Snow/Aegon e Daenerys Targaryen
Kit Harington e Emilia Clarke nei panni di Jon Snow/Aegon e Daenerys Targaryen


Ora che la minaccia al Nord è stata confitta si è tornati alle origini, al vero gioco dei troni e agli intrighi. Stavolta però a capo delle casate Stark, Lannister e Targaryen ci saranno delle donne e regine che di certo sono più combattive che mai e disposte a tutto per mantenere il loro potere. Ora non ci resta che aspettare l’ultimo episodio e pregare per i nostri eroi e eroine e tifare per la sopravvivenza della famiglia e casata preferita.

Una scena del quarto episodio intitolato L'ultimo degli Stark
Una scena del quarto episodio intitolato L’ultimo degli Stark


Avete visto queste due serie tv fantasy da non perdere? Se non l’avete ancora fatto buona visione e ai prossimi consigli!