Fino ai più piccoli dettagli, è sempre una questione di emozioni. Da sempre è questa la filosofia di American Vintage. Per scegliere i materiali giusti bisogna partire da un’avventura: chiudere gli occhi, allungare la mano e lasciarsi guidare.

Per la nuova collezione American Vintage SS19 gli esperimenti sensoriali, frutto della creatività del brand, sfruttano al meglio la naturalezza delle materie. Selezionate in base alle sensazioni che provocano, le texture della collezione estiva si mostrano ma, soprattutto, si sentono.

American Vintage SS 19: la collezione

Onnipresente in tutte le collezioni, il denim si declina perfettamente per tutte le stagioni e in tutte le sue forme. Che sia al mare o in città, la mitica tela, usata per pantaloni lunghi, salopette, tute, shorts e gonne, si associa a materiali fluidi e a stampe retrò che contrastano con una palette di colori neutri. Le giacche in denim unisex, i gilet e i trench si abbinano ai jeans in total look. Con le maniche della camicia in chambray arrotolate si scopre la pelle e sotto il colletto sbottonato si intravede una t-shirt bianca. Semplicemente iconico.

Top fluidi e abiti dall’effetto seconda pelle, t-shirt morbide dai colori brillanti vengono proposte in cotone Pima americano, un jersey ultra fine. Maglioncini e cardigan con bottoni vengono realizzati con filati italiani. La sensazione di non indossare nulla, in un autentico spirito lingerie, il cupro, una fibra originata dai semi di cotone avvolti su un filo di viscosa, è il materiale preferito del brand. Il tessuto giapponese, con la sua tela ingualcibile e i riflessi luminosi, dona un tocco di lusso ai pezzi della collezione American Vintage SS19.

Arte e materia: l’eco-sostenibilità della collezione American Vintage SS19

Il brand francese è da sempre attento all’eco-sostenibilità della sua produzione. E anche per questa collezione, American vintage decide di utilizzare materiali di qualità ma a basso impatto ambientale. Dal momento che la produzione di denim necessita di una grande quantità di acqua e di energia, American Vintage si impegna nella produzione responsabile del tessuto. Il denim viene, infatti, lavorato in una speciale fabbrica high-tech in Tunisia, diventata riferimento mondiale per la produzione etica e sostenibile di questo tessuto.

AMV Camp: più che un’azienda, una community

Lanciato da Michael Azoulay, AMV Camp è il nuovo progetto di American Vintage. In 14 anni, il brand è diventato sinonimo di uno stile fresco e moderno, attento ai materiali, ai dettagli e al comfort. Oggi la sua forza si manifesta attraverso l’energia dei sui 800 dipendenti. American Vintage persegue un unico obiettivo: unire le forze per eccellere insieme. E a questo proposito, nel 2018, nasce AMV Camp, lanciato per mostrare i viaggi, le vocazioni, i talenti e le molteplici skill di chi ne fa parte. Un progetto che mostra il dietro le quinte di Amrican Vintage. Una destinazione unica che riunisce tutti intorno a una base comune: i valori del brand, le ambizioni, le emozioni e la passione. Il proposito? Permettere a tutti, dai dipendenti agli studenti, di prendere il ritmo del brand aprendo l’accesso a opportunità lavorative, progetti e training program.

AMV Camp valorizza le qualità di tutti. Ciascuno condivide la sua esperienza, idea e passione. Nell’Head Office di American Vintage, nel cuore della foresta di Signes, tra Toulon e Marsiglia, tutti i collaboratori animano il brand. Design, comunicazione, logistica, finanza… tutte le capacità trovano un terreno d’espressione. Perché per American Vintage la moda non riguarda solo i vestiti. E’ un’attitudine.

Per le ultime collezioni America Vintage, clicca qui