Un’arte libera, istintiva e soprattutto espressiva della propria singolare soggettività. È stato questo il filo conduttore delle creazioni che la collezione ARMANI SS 2018 ha fatto sfilare in passerella durante la terza giornata dell’attesissima settimana della moda di Milano.

Il re della moda è tornato quindi, in grande stile e presentando un suo punto di vista completamente innovativo che tuttavia mantiene quell’eleganza sofisticata e lineare che da sempre caratterizza il brand.

L’abito fa il monaco

Per un evento di tale calibro, paragonabile ad una vera e propria mostra d’arte, la presentazione richiesta era impeccabile. Ovviamente ARMANI SS 2018 ha saputo soddisfare ed addirittura superare le aspettative. Venerdì 22 settembre 2017 lo spazio di proprietà della famosa casa di moda in Via Bergognone si è ritrovato invaso da modelli impazienti di salire in passerella ed esibire in tutto il loro splendore le creazioni del grande stilista piacentino.

ARMANI SS 2018

Interessante la scelta estetica: caschetto nero minimalista e smokey eye dalle tenui tinte pastello per tutte e 74 le modelle protagoniste della serata.

La collezione

ARMANI SS 2018 si è caratterizzata per il raggiungimento di un armonioso e perfetto equilibrio, nato tuttavia da svariati e soprattutto voluti squilibri. L’estrema femminilità ha abbracciato l’universo della moda maschile creando un gioco di contrasti stimolante, che ha saputo tenere il pubblico con gli occhi incollati alla passerella fino alla fine.

Tinte esplosive sono state accostate al nero classico che non passa mai di moda, asimmetrie sartoriali abbinate a tagli decisi e linee grafiche definite. I look si sono contraddistinti per una vestibilità versatile ed al tempo stesso lineare ed essenziale, che segue ed assottiglia la figura femminile. Lunghezze mini e midi come da tradizione primaverile/estiva hanno saputo esaltare al massimo i raffinati materiali protagonisti della collezione – seta, chiffon, organza e tulle.

Una daily routine rilassata…

Per il quotidiano ARMANI SS 2018 mantiene un profilo basso che tuttavia non passa certo inosservato. Pezzi forte della collezione le giacche, proposte in tantissime versioni; dal taglio maschile a quello corto e tipicamente femminile che mette in risalto il punto vita. Con le spalle geometriche oppure a palloncino, con o senza reverse.

ARMANI SS 2018

Anche le gonne, dalla rigorosa lunghezza al di sopra del ginocchio, non si sono fatte mettere in ombra dai top importanti; ripresa la forma a palloncino ed alternata sapientemente alla variante a pieghe ampie e plissettate.

ARMANI SS 2018

Interessante la versione del tailleur da lavoro proposta: pantalone morbido e giacca maschile portata aperta, resa femminile dai coloratissimi pon pon applicati sul bavero e dalla mini pochette stretta in mano.

ARMANI SS 2018

…per una notte esplosiva!

Oltre ai classici ed elegantissimi abiti, ARMANI SS 2018 ha saputo rivisitare il pantalone per la collezione da sera. Di vaga ispirazione orientale i look hanno proposto tessuti fluenti e caratterizzati da giochi di trasparenze impreziositi da stampe floreali, paillettes, cristalli applicati e ricami in rilievo.

ARMANI SS 2018

ARMANI SS 2018

Ruolo importante giocato anche dagli accessori; orecchini, collane ed anelli sono stati presentati in versione maxi e scultorea. Le borse hanno spaziato dalle più semplici pochette, alle tracolle, fino alle versioni più grandi e caratterizzate da intrecci e dualismi di colore. Decolleté, tronchetti e sandali hanno infine ritrovato lo stringato come elemento distintivo comune, comodo e tuttavia di grande impatto visivo.

ARMANI SS 2018

ARMANI SS 2018