La rivelazione assoluta di X factor 2017 sono stati i Måneskin, la band capitanata dall’istrionico Damiano David. A soli 19 anni, il giovane frontman vanta una maturità artistica e stilistica tale da far impallidire le migliori voci del panorama musicale italiano.

Non c’è Trap che tenga. I Måneskin non sbagliano un colpo e, ad un anno dal debutto, hanno già pronto il primo album di inediti Il Ballo della Vita e un docu-film che li racconta. Ma a calamitare l’attenzione è proprio Damiano che con la sua voce roca e graffiante ed il suo stile da “Fashion Gipsy” ha catturato il favore dei millennial ma non solo.

Damiano David ha origini romane e con la sua attitudine da bello e dannato piace proprio a tutte. Persino gli uomini restano stregati dal suo fascino e dalla fisiognomica da paladino gender fluid. Longilineo, volto squadrato, occhi truccati di nero, capelli biondo cenere lunghi fino al collo e immancabili orecchini stravaganti, animalier e maglie aderentissime, giacche jacquard e abbinamenti estrosi.

Il giovane sembra incarnare alla perfezione lo stile glam rock degli anni ’70 ed è proprio lui a svelare che si ispira ai grandi di quest’epoca, da David Bowie fino ai The Doors. Non è che sia una novità! Kajal nero, mascara, ma anche rossetto e smalto sono stati la cifra stilistica anche di Kurt Kobain e Mick Jagger. Fin dagli anni ’60 ’70 le rockstar della musica hanno sdoganato il make-up maschile, per una nuova estetica glam di grande impatto.

Insomma, Damiano ha tutte le carte in regola per aggiudicarsi la corona di nuova icona di stile. La volontà di distaccarsi dal coro e vestirsi d’audacia, sperimentando ogni volta look e sonorità diverse dal consueto rende i Måneskin apripista di una nuova concezione musicale in Italia. Ne è un esempio lampante il nuovo disco scritto e prodotto dalla band che si sviluppa in 12 track autobiografiche. Fil rouge di tutti i brani, Marlena, personificazione di creatività e libertà d’espressione. Musa moderna e profana che profuma di Dolce Stil Novo e che infonde poesia fra le righe e le note dell’intero album.

Non ci resta ora che analizzare lo stile iconico di Damiano David. Studiamo insieme le ispirazioni e i trend scelti per strutturare la sua attitudine da rocker ribelle.