Elisabetta Franchi PE 2019 ha proposto una donna sognatrice e colorata. La collezione è stata presentata durante la Milano Fashion Week, portando in passerella dei look fantastici. Quella di Elisabetta, è una donna che ricorda Alice nel Paese delle Meraviglie, la quale attraversando una piccola porta, si ritrova in un giardino magico e surreale.

Elisabetta Franchi PE 2019

Come in un sogno, in cui non esistono nè tempo nè spazio. La collezione si compone di meravigliosi abiti in cui le forme convenzionali vengono stravolte. Lunghi abiti sono costellati da cascate di paillettes dai colori brillanti, il classico tweed è abbinato al denim con catene verniciate che si incastrano con il naplak, top ricoperti di perle, le maxi balze in tulle creano grandi volumi, stampe allover si alternano a stampe lettering ispirate ai dadi alfabetici. Maxi gonne, long dress da sera, stampe maculate e vestiti bon ton. Nel gioco onirico di Elisabetta Franchi, il colore ha un importanza primaria: bouganville, peonia, polline e acquamarina fanno sì che i capi sembrino esplosi da una palette di colori vivaci, in cui i tessuti si combinano con materiali plastici.

Elisabetta Franchi PE 2019

Il fil rouge della collezione comprende anche gli accessori: borse a mano e a tracolla. Le maxi in pvc sono imbevute di vernice contenenti a loro volta una mini bag, chicca della collezione è la borsetta mongolfiera. Scarpe laminate, che ricordano caramelle, contribuiscono all’ immagine seducente e femminile portata in passerella dalla stilista. Allo stesso modo gli orecchini dalle forme giocose: robot, boccette di profumo e rossetti, raccontano una donna sbarazzina e vivace. Ispiratasi agli arazzi grafici di Alighiero Boetti, la stilista, ha giocato con il logo del marchio per creare grafiche geometriche multicolor su pizzi macramè e ricami. I capi iconici della collezione sono reinterpretati nella versione petit, e faranno parte della versione Elisabetta Franchi “La mia bambina”.  Nel video per la nuova collezione, la stilista rappresentata come un cartoon attraversa la serratura della sua borsetta. Proprio come Alice.

E come direbbe la più sognatrice delle bambine: e se smettessi di sognare, dove credi che saresti?

Elisabetta Franchi PE 2019