Non prendete impegni per il prossimo 24 Settembre.

Questo infatti, sarà il giorno in cui verrà presentato il primo Green Carpet Fashion Awards Italia 2017, nella suggestiva e fascinosa cornice del Teatro alla Scala di Milano.

L’evento celebrerà i più grandi stilisti italiani e i brand del lusso, insieme a numerosi stilisti emergenti. Fendi, Giorgio Armani, Gucci, Prada e Valentino (per fare solo alcuni nomi!) lavoreranno fianco a fianco, dei nuovi talenti emergenti, le cui visioni rappresenteranno il futuro più prossimo della moda.

Parola d’ordine? Eco-sostenibilità.

green carpet fashion awards italia 2017

A partire dalla collaborazione di CNMI (Camera Nazionale della Moda Italiana) ed Eco-Age promossa dalla straordinaria personalità di Livia Firth, il concorso per i designer emergenti ha preso ufficialmente il via il 1 Marzo e proseguirà senza soste, fino al 24 di Settembre, data in cui, i look più audaci verranno svelati nella cornice della seguitissima Fashion Week Milanese.

Come nasce il progetto Green Carpet Fashion Awards Italia 2017?

Livia Firth, nonché fondatrice di Eco-Age, lo descrive chiaramente:

Il progetto Eco-Age è nato in UK con stilisti italiani e ora torna in Italia per un evento nuovo in cui sarà premiata la sostenibilità a tutti i livelli”

green carpet fashion awards italia 2017

Proprio l’Italia dunque, sinonimo di qualità e manifattura artigianale d’eccellenza, è stata scelta per la competizione.

Dal 2013, da quando la prima Green Challenge venne lanciata durante le fashion week londinesi, l’iniziativa voleva premiare i brand affermati e non solo, per il loro distinguersi nell’applicazione di codici etici ed ecosostenibili nei loro criteri di produzione.

Perché portare il Green Carpet Fashion Awards anche in Italia?

L’obiettivo è quello di consolidare con una straordinaria cerimonia di premiazione, la creatività italiana, frutto di duro lavoro e passione.

L’Italia, è inoltre, uno dei paesi in cui l’attenzione alla sostenibilità è più alta quando si parla di produzioni di moda. «Questi award saranno i nostri Oscar alla sostenibilità», spiega Carlo Capasa, presidente della Camera della Moda Italiana a proposito del premio. Una giuria internazionale di esperti selezionerà i brand più promettenti ed ognuno di essi lavorerà con Eco-Age per creare un look, rispettando i rigorosi criteri di Green Carpet Challenge, volti a valorizzare il Made in Italy.

“The GCC Principles”, così vengono denominati. Trasparenza, comunità, tracciabilità, riciclo.

«L’intento è quello di portare il buon esempio, di poter contrastare la corsa dei fast fashion alla qualità», aggiunge Livia Firth.

Che vinca il migliore!