Un’altra notizia bomba ha sconvolto il fashion system: Riccardo Tisci lascia Givenchy.

A soli trent’anni, nel 2005, venne scelto dallo stesso Bernard Arnaultpresidente del gruppo Lvmh –per guidare la Maison francese verso una nuova era. E così fu. Dopo ben 93 collezioni, ispirate al mondo del punk e del gotico – Mr Tisci lascia la maison parigina senza, ancora, un motivo ben preciso.

Diplomato alla Central Saint Martins College di Londra, lavora successivamente per brand come Puma e Coccapani fino ad approdare in casa Givenchy.

Famoso per aver portato lo streetwear nell’haute couture, il successo da questo momento è assicurato. E sicuramente il suo approccio e il suo stile hanno fatto notizia. Fu lui a lanciare Lea T, modella transessuale, come testimonial per la campagna FW2010. Per non parlare della sua pluriennale amicizia con Mariacarla Boscono dai tempi londinesi, presente nei fashion shows della maison.

(RiccardoTisci)_Boscono

Le sfilate già in programma a Parigi, per la collezione maschile AW17/18 e l’haute couture, saranno le ultime realizzate dalla mano dello stilista tarantino. Per ora sarà il team creativo a prendere il timone della direzione, senza nessuna ulteriore indicazione dai piani alti.

Al contrario, gli esperti del settore ipotizzano già la prossima destinazione del designer italiano.

I rumors vicino allo stilista fomentano una prossima collaborazione con Versace, la famosa etichetta meneghina.

(RiccardoTisci)_Versace

La notizia potrebbe essere non del tutto falsa, ma anzi plausibile. Se si pensa, infatti, all’amicizia che lega Tisci e Versace, vien da sé una considerazione del genere.

L’amicizia tra Riccardo e Donatella

Amicizia e lavoro, nel mondo della moda, è molto spesso un accadimento raro. Ma le personalità di Riccardo Tisci e Donatella Versace sono legate saldamente da anni.

Risultò alquanto bizzarro infatti la scelta del designer italiano di promuoverla come testimonial per la pre-fall 2015. Primo caso assoluto  di una stilista che si presta come volto per la pubblicità di un suo competitor.

(RiccardoTisci)_adv2015

Scelta intelligente visto che questo matrimonio artistico ha fatto il giro del mondo. In realtà i due sono amici da parecchi anni e in molte collezioni Tisci ha reso omaggio allo stile dell’etichetta milanese.

E per il futuro?

Ci è impossibile, per ora, confermare con sicurezza la venuta di Tisci a Versace. Possiamo ipotizzare un futuro glorioso quanto il suo passato. Lui stesso su Instagram saluta “l’incredibile team, il magico atelier, e tutti coloro che hanno reso possibili le 93 collezioni”.