Possiamo davvero definire questa una nuova era della moda all’insegna del rispetto per l’ambiente, per gli animali, sostenibile, etica e green?

Di passi in avanti ne sono stati fatti indubbiamente tanti e parlare di moda eco-age oggi, non fa affatto sorprendere.

Grazie all’aiuto di Livia Firth, l’italianissima moglie di Colin Firth, il progetto di portare in Italia la sostenibilità nella moda è attivo e deciso ad emergere con forza.

Durante gli ultimi Green Carpet Fashion Awards conclusi a Settembre 2017, tantissimi pilastri della moda italiana, tra cui ricordiamo i nomi di Gucci, Missoni e Brunello Cucinelli, hanno portato le loro creazioni eco-sostenibili sull’attesissimo green carpet in Piazza della Scala, a Milano.

Per quanto riguarda il mondo dei fashion brand emergenti, non c’è da stupirsi se sempre più talenti dedicano la loro passione alla ricerca di tessuti e fibre biologiche naturali o riciclate.

Il tutto, celebrando l’artigianato e l’innovazione sostenibile Made in Italy.

Qui di seguito, vi presento quattro diversi fashion brand in tema di sostenibilità e moda eco-age.

CO/TE:

CO/TE è un marchio italiano emergente fondato da Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari, entrambi diplomati al prestigioso Istituto Marangoni di Milano. Fondato nel 2010, CO/TE significa rifugio, protezione e si propone nella sua ricerca, di lavorare con forme geometriche essenziali per donare a ogni singolo capo volumi e silhouette perfette.

Temi essenziali dal design raffinato sono prodotti secondo le migliori tradizioni Made in Italy. Il tutto, all’insegna della sostenibilità per concretizzare il desiderio di una moda eco-age.

Moda ECO-AGE_CO/TE

MATEA BENEDETTI:

Marchio etico e sostenibile legato al concetto di bellezza, lusso e innovazione e riconosciuto come uno dei vincitori dell’appena concluso Green Carpet Fashion Awards, a Milano.

L’elemento chiave del brand è la passione per i tessuti sostenibili e innovativi.

Ogni prodotto è realizzato con i migliori tessuti naturali organici e, dove possibile, la tintura viene eseguita con estratti botanici o coloranti ecologici.

La bellezza e la qualità dei nostri capi sono qualcosa che va oltre quello che l’occhio può vedere.”

moda ECO-AGE

BAV TAILOR:

Un’incredibile fusione collettiva di sartoria tagliente, forme geometriche e tessuti naturali  che rappresentano veri segni distintivi di Made in Italy ed eco-sostenibilità.

Nato a Londra dalla mente di Laura Piai e il suo team di lavoro, Bav Tailor, lancia il suo marchio di abbigliamento costruito per una futura generazione eticamente consapevole.

“respect your body + your sphere”

Con alle spalle una tradizione sartoriale forte e pulsante, è il via all’utilizzo di materiali innovativi che rispettano l’uomo e l’animale in maniera consapevole.

Un esempio? Per la collezione AI 2017-2018 tessuti di carta giapponese, legno, pelli di pesce riciclate, alpaca e lane eco-sostenibili sono solo alcuni dei materiali utilizzati.

moda ECO-AGE_2

Ultimo ma, non meno importante…

FLAVIA LA ROCCA:

Una nuova attitudine verso i vestiti. Flavia La Rocca è la designer del brand che porta anche il suo nome.

L’intero processo e il concetto stesso delle collezioni riducono lo spreco di acqua, energia e materie prime.

Ogni pezzo della collezione tiene ben presente l’importanza di proteggere il nostro pianeta e per ovvie ragioni, ognuno di essi viene realizzato tramite l’utilizzo di tessuti riciclati, rigenerati e naturali.

screenshot-2017-10-21-13-48-32