«Chi paga il vero costo di un abito che viene venduto a quattro dollari?»

Decidiamo oggi di partire da questo interrogativo, sollevato nel corso dell’ultima Giornata Internazionale della Terra (22 Aprile). A richiamare la comunità su uno dei problemi più allarmanti, ma al contempo inspiegabilmente ignorato del nostro secolo, è Livia Firth.

All’anagrafe Livia Giuggioli, divenuta nel 1997 signora Firth dopo il matrimonio con l’attore Hollywoodiano, è la fondatrice di Eco-Age. Produttrice cinematografica, da decenni impegnata nel sociale, per il suo operato ha ricevuto nel 2013 il Green Award in occasione dell’Harper’s Bazaar Women of the Year Awards 2013. 

livia-and-colin-830x510

Il progetto: 

Eco- Age è un’associazione no profit, nata allo scopo di promuovere l’ecosostenibilità nel mondo della moda. Per molti anni all’oscuro dei danni creati dalla produzione e lavorazione di alcuni materiali, soltanto recentemente si è scoperto come poter realizzare capi “eco friendly” senza rinunciare alla qualità dei materiali.

In Italia molte aziende hanno scelto di affidarsi a questa nuova frontiera, mostrandosi all’avanguardia in un settore continuamente in evoluzione. Uno tra tutti, il protocollo Social & Environmental Responsability di Gucci pensato già nel 2004 e l’impegno sul tema di Prada, che il 21 marzo scorso ha ospitato la conferenza mondiale Shaping a Creative Future in collaborazione con Yale University e Politecnico di Milano. Proseguendo tale fil rouge il prossimo 24 settembre a Milano si terrà The Green Carpet Fashion Awards, primo evento mondiale in tema ecosostenibiltà ospitato dal bel Paese.

Una filosofia Green per Livia Firth ed Eco-Age: 

Il team di consulenti di Eco-Age lavora a stretto contatto con i marchi e le imprese per creare soluzioni che siano in linea con le proprie esigenze aziendali, ma al contempo disponibili per le realtà commerciali. Per far ciò, il brand crea ogni volta un mix potente e vincente di intuizioni di marketing. Tutto ciò è orientato ad un vantaggio competitivo ed elevate potenzialità ed iniziative guidate dal prodotto.

Livia Firth ed Eco-Age-livia-firth_copenhagen

Ciò che rende unico il lavoro del team di miss Firth è l’autenticità. Gli ambasciatori Eco-Age si occupano di visitare personalmente i fornitori dei clienti, riuscendo in tal modo a vivere in prima persona le condizioni e gli ambienti di lavoro. Nulla viene lasciato al caso, consentendo la realizzazione di importanti progetti in linea con i criteri di giustizia sociale e rispetto ambientali, sempre presenti.

Livia Firth si configura come simbolo del futuro della moda, auspichiamo dunque di trovar presto tutti i Brand orientati a tale concept.