Bottega Veneta è la trama e l’intreccio, è la pelle e il suo profumo pungente, è la maestria artigiana preservata fin dal 1966.

Quest’anno, la casa di moda italiana nata a Vicenza, festeggia 50 anni di lusso e di moda che hanno reso famosi i suoi articoli lavorati intrecciando striscioline di pelle. In questo 2016 un’altra importante ricorrenza è il 15 esimo anno di Tomas Maier alla guida della maison, colui che riuscì a risollevare l’azienda dalla bancarotta e a tracciare il suo stile sensuale e raffinato: oggi Bottega Veneta è il secondo brand più grande del gruppo Kering.

bottega veneta

Uno dei valori portanti del marchio è la tradizione artigianale che rende i suoi prodotti in pelle dei pezzi unici.

La lavorazione artigianale ad intreccio può essere realizzata solo da mani esperte che impiegano ore e ore a tagliare tutte le striscioline di pelle della stessa dimensione e ad assemblarle. Questo lavoro minuzioso è il know-how della casa di moda che viene scrupolosamente tramandato per educare i futuri artigiani.

Nel 2006, infatti, è stata inaugurata a Vicenza la Scuola della Pelletteria Bottega Veneta in cui s’impara la lavorazione e l’intreccio della pelle con l’opportunità di poter lavorare nell’azienda e perpetuare questa lunga tradizione.

bottega veneta

Bottega Veneta è l’esempio per eccellenza del Made in Italy ed il connubio ideale tra manifattura e design attraverso cui vengono creati capi iconici e pezzi di alto artigianato.

L’importanza che Maier dà a questi maestri del lavoro manuale è stata confermata durante la sfilata per la Primavera/Estate 2017, tenutasi all’interno dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, in cui 250 posti sono stati riservati agli artigiani che lavorano dietro le quinte. Il finale della passerella è stato commovente, Maier ha ringraziato il pubblico facendo il suo ingresso accompagnato dal team Bottega Veneta con cui lavora duramente per portare in alto il nome del brand.

bottega veneta

La griffe si fonda sulla qualità, l’eleganza e l’essenzialità, non a caso il suo famoso motto è: “When your own initials are enough” cioè “quando le iniziali sono sufficienti”.  Il logo Bottega Veneta sarà sempre poco visibile perché alla base della filosofia del marchio non c’è l’importanza di apparire ma di conquistare. Questo modo di rimanere discreti ma di lasciare il segno è alla base della collezione per la prossima stagione che viene definita “private luxury”, un lusso privato, ricercato nei dettagli, ricco nei materiali.

A tale proposito, Maier afferma: “Volevo onorare questo momento rimanendo fedele al marchio, all’idea di lusso privato su cui si basa l’esperienza di chiunque indossi i nostri vestiti, le nostre borse, i nostri gioielli, tutto”.

bottega veneta

Le borse Bottega Veneta sono uno dei simboli per eccellenza della maison italiana, infatti, durante la sfilata sono scesi in passerella 14 modelli cult rivisitati per l’occasione. Tra queste c’era un modello in particolare che ha sfilato tra le mani dell’attrice Lauren Hutton che lo indossò negli anni 80 in uno dei film più famosi di quel periodo: American Gigolò.

bottega veneta

76 è il numero totale dei look che hanno sfilato in quanto è stata presenta sia la collezione femminile che quella maschile. La linea è apparentemente semplice secondo quelli che sono i principi del marchio ma allo stesso tempo studiata, lavorata e decorata.

Il risultato sono dei capi che vengono apprezzati per la loro eleganza che si mantiene in equilibrio tra la classicità e la tendenza. Si respira un’atmosfera retrò sulla passerella che si contamina di diversi decenni. Questo motivo vintage è particolarmente evidente nell’uomo, soprattutto nel taglio dei pantaloni a vita alta, nelle scarpe derbys bianche e nelle t-shirt con colletto e bottoncini.

Anche la donna si veste con gonne fino alla caviglia e cintura stretta, maxi tute e abiti con motivi geometrici colorati. Entrambi indossano chiodo di pelle o lunghi trench, la pelle infatti è uno dei materiali che ricorre maggiormente. Giochi di trasparenze, bon ton di un’altra epoca e dettagli ricercati sono il fil rouge dell’intera collezione che si tinge di colori caldi e di terra come il marrone, il rosso, il giallo e il panna.

bottega veneta

Bottega Veneta è quel brand famoso che resta nella nicchia, è quel brand per chi si è annoiato dei brand, e questi sono solo due motivi per amarlo.

Puoi trovare questo articolo anche su Edicola di CittàWeb!!