Miguel Viera sfila con la collezione uomo Primavera Estate 2020 in passerella e propone “Il modernismo di metà secolo”. Il designer portoghese con questa capsule collection rintrepreta lo stile classico e porta in passerella una versione più moderna, iconica e universale dei completi maschili. 

Per celebrare i suoi 30 di carriera, il fashion designer ha presentato una capsule che potesse essere non solo una celebrazione alla propria personalità ma soprattutto una visione di un uomo forte, sicuro di sè tanto da essere sfacciato. Una personalità che dimostra il suo stile individuale, non conformandosi alla massa ma restando unico ed autentico. 

Tutte queste caratteristiche sono state presentate in passerella abito dopo abito, perché si sa la moda è fatta per raccontare e Vieira tra fantasie pop art, stampe vintage e colori ha realizzato il gruardaroba ideale per l’uomo moderno. 

L’alta sartorialità è protagonista in questa capsule collection, infatti Miguel, con materiali come seta e cotone realizza silhoutte snelle e strutturate ma anche abiti più larghi e informali. A creare un forte impatto visivo ci sono gli accessori come il borsone da palestra, zaini stampati, espadrillas, sandali calzino e sneakers tutto per completare il look in modo più innovativo. 

Il designer, Viera, per le tonalità di colore punta sulle sfumature del verde dal menta, allo smeraldo al verde petrolio. Accarezza anche altre tonalità come il beige, il bordeaux e il blu notte, fino al bianco e il rosa cameo su tailleur tinta unita e completi con stampe floreali e foulard abbinati.

Due colori fondamentali di questa collezione, immancabili, come in tutte le creazione di Miguel Viera, sono il bianco e il nero. Per la PE 2019 si uniscono tra suggestioni vintage e sportive, raccontando con elementi contemporanei uno scenario modernista tra materia e natura.

Il brand è riuscito in grande stile a suscitare forte emozioni per tutti i presenti alla sfilata. L’amore per il lusso e per l’eleganza ancora una volta hanno un nome: Mighel Vieria.