Per la prima volta Moschino sbarca a Roma. Il direttore creativo Jeremy Scott ha scelto gli studi di Cinecittà per portare in scena la nuova collezione uomo e la pre-collezione donna AI 2019, omaggiando il cinema italiano di Federico Fellini.

L’omaggio a Fellini firmato Moschino by Jeremy Scott non poteva che essere spettacolare. Le rovine delle Terme di Caracalla, trasformate in una sala da ballo nel film La Dolce Vita, sono il set della sfilata. In questo scenario Felliniano si materializzano oniriche visioni che strizzano l’occhio ai personaggi dei suoi film più famosi: Satyricon, 8 e 1/2, Casanova, Roma e La dolce vita. Sullo sfondo vengono proiettati i nomi di Fellini e Moschino. I modelli sfilano in mezzo a capitelli girando intorno a una gigantesca torcia dell’Antica Roma. Tra gli spettatori, attori, cantanti, influencer, spicca la musa di Fellini, Sandra Milo. Il risultato: tutti in estasi, di fronte all’immaginario della mitica cinematografia del maestro italiano.

Moschino by Jeremy Scott

L’omaggio a Fellini firmato Moschino by Jeremy Scott: la collezione

Cappotti in tweed spigato, ricamati con lettere latine e definiti da fasce di raso rosso e oro, i colori di Roma, ricordano le antiche tavolette cesellate. Fasce da smoking e fiocchi di raso regalano al guardaroba maschile il dramma e l’eleganza degli abiti couture. Creature mitologiche romane rivivono su stampe foulard dalle proporzioni regali. Non manca nulla dell’iconografia di Cinecittà.

Moschino by Jeremy ScottLe armature da centurioni vengono reinventate e mixate con l’eveningwear per la donna e lo sportswear per l’uomo. Gli sfarzi della vecchia nobiltà si trasformano in corpetti e gonne a gabbia. Gli abiti da corte vengono accorciati, tagliati e sezionati. Scheletri dorati, fasciati in tute ingioiellate, si mischiano al richiamo militare tipico di Moschino con cappotti, bomber e parka trapuntati, remixati per aggiungere un tocco strong a tutto quel glamour.

L’immagine di Fellini è ovunque, dalle colonne ai numeri romani. L’ispirazione di Jeremy Scott un pò stupisce: il designer è passato dai coloratissimi temi pop a un mondo molto più complesso e impegnativo. In scena si susseguono i personaggi dei film di Fellini: Gelsomina e Giulietta degli spiriti, moderne Anita Ekberg, vestite di rosso fuoco, e Casanova in smoking, con enormi fiocchi in raso sulla schiena. Non mancano paillettes e frange anni 20, copricapi di piume, strass e perle e un inaspettato tutù da uomo.

Moschino by Jeremy Scott

“C’è Fellini, ci sono tutte le cose che amo di lui e le ho portate alla luce” dice Jeremy Scott. La sfilata Moschino uomo e pre-collezione donna AI 19 è esagerazione, una grande festa dove tutto ha una storia. Ci sono elementi surreali e mistici, il sacro e il profano, c’è la Dolce Vita, c’è Roma, c’è Fellini e c’è anche Moschino.

Per vedere la scorsa collezione di Moschino, con un altro omaggio d’eccezione cliccate qui.