Pochi giorni al debutto della nuova direttrice creativa in casa Chloè: Natacha Ramsay Levi, 30 anni, parigina e un notevole bagaglio di esperienza.

Ramsay-Levi per Chloè

Il suo esordio risale al 2002 quando, affascinata dallo stile Balenciaga, entra a far parte della maison spagnola come stagista fino al 2012, al fianco di Nicolas Ghesquière. Un amore assolutamente ricambiato, tanto che il suo mentore decide di portarla con se’ un anno dopo da Louis Vuitton, affidandole la direzione del pret-à-porter femminile.

Contesa da diverse aziende, ora ufficialmente Ramsay-Levi si occuperà delle collezioni ready-to wear, della pelletteria e degli accessori Chloè. Natacha prende il posto di Clare Weight Keller, che ha presentato la sua ultima collezione proprio durante la Fashion Week di febbraio e che, in sei anni di lavoro, ha saputo rivoluzionare con audacia l’immagine del brand.

Sicuramente non sarà facile portare alto il nome di una Maison che in passato è stata guidata da figure del calibro di Karl Lagerfeld e Stella McCartney. Geoffroy de la Bourdonnaye amministratore delegato di Chloè– tuttavia ha dichiarato che il carisma e la consapevolezza della giovane francese porteranno molto lontano:

Quando si fa un certo tipo di scelta, non si guarda a cosa una persona abbia fatto, ma a chi è e a quello che ha imparato”.

Lo stile bohemienne di Chloè è molto lontano dalla visione futurista di Guesquière con cui Natacha Ramsay Levi è cresciuta, ma la ragazza è già considerata una nuova promessa dell’industria della moda.

Ramsay-Levi per Chloè

Il suo punto di vista sposa pienamente la visione della donna di Gaby Aghion, fondatrice della maison nel 1952, che concilia la raffinatezza della couture parigina e l’attitudine giovane e fresca della Chloè Girl. 

Nessun dubbio in merito al fatto che la Ramsay-Levi per Chloè lavorerà sodo per creare una moda che dia carattere e sicurezza alle donne, senza imporre alcun look.

Non possiamo fare altro che attendere con ansia le sfilate parigine di settembre: chissà se Natacha soddisferà le nostre aspettative.