Paillettes, cristalli, piume, costellazioni di drappeggi di seta, tweed e tulle prezioso. La Parigi Haute Couture SS19 si è appena conclusa e, come al solito, è stata un elogio alla maestria e alla creatività delle maison. Le sfilate delle collezioni di Alta moda non sono solo un susseguirsi di abiti bellissimi ma una vera e propria storia che sfila per noi spettatori. Tutte le collezioni sono racconti in cui ogni dettaglio diventa protagonista e ogni abito è capace di rendere più avvincente e accattivante la trama scritta dal designer.

La Parigi Haute Couture racconta il binomio perfetto tra moda e sogno. E’ la massima espressione del genio creativo dello stilista che da vita a creazioni spettacolari. Come non lasciarsi travolgere da questa magica bellezza e sognare a occhi aperti!?!

Parigi Haute Couture SS19: i Best Of

In questo articolo vogliamo proporvi alcuni dei Best Of dalle passerelle della Parigi Haute Couture SS19 e trasportarvi nel magico e fiabesco mondo dell’Alta moda.

Schiaparelli

Parigi Haute Couture SS19

Un tripudio di fiori per Schiapparelli che riprende i ricordi d’infanzia di Elsa, amante della botanica. Sugli abiti prendono vita boschi immaginari illuminati da fili dorati. E anche gli shorts, dai colori pastello e ricamati da fiori bianchi, diventano couture.

Dior

Parigi Haute Couture SS19

Maria Grazia Chiuri fa sfilare funamboliche prodezze da Haute Couture. Dior si ispira al mondo circense e gli abiti ricordano moderne trapeziste, funambole e domatrici di leoni, caratterizzate però da un’eleganza assoluta. Bellissimi il bustier incrociato che sembra fatto a maglia ma in realtà è in tulle goffrato e le calze ricoperte da cristalli.

Giambattista Valli

Parigi Haute Couture SS19

“Ho catturato l’atmosfera delle maison dell’haute couture francese che sognavo quando ho deciso di trasferirmi a Parigi per diventare couturier” ha detto lo stilista. Equilibrio, sensualità e disinvoltura. GiambattistaValli ha giocato con gli opposti creando abiti dalle forme pulite e abiti più fantasiosi e svolazzanti.

Chanel

Parigi Haute Couture SS19

Ispirandosi alle dame del XVIII secolo e in particolare a Madame de Pompadour, amante dei fiori di porcellana, Lagerfeld ha evocato quei fiori in piume e paillettes dipinte a mano sugli abiti della sua collezione Haute Couture. Gonne a matita e a coda di pesce nel classico tweed, scollature a barchetta, volant asimmetrici, tulle e pizzo abilmente reinterpretato. Tutto questo è Chanel.

Armani Privé

Parigi Haute Couture SS19

Giorgio Armani celebra l’oriente, il jazz e l’Art Decò. Protagonista indiscusso il rosso, colore fondante della cultura cinese che lo considera un porta fortuna. Minimalismo, maestria e attenzione per i materiali. Il vinile rimane un must anche nell’haute couture.

Givenchy

Parigi Haute Couture SS19

Per avere nuovi linguaggi bisogna fare tabula rasa. E’ il consiglio di Clare Waight Keller: togliere, togliere ancora di più, per far affiorare le meraviglie della nostra mente. La collezione Haute Couture di Givenchy è bellezza anche oltre la modernità, bianco e nero sapientemente lavorati, come il total look in pizzo, e combinati per creare look elegantissimi e di effetto.

Elie Saab

Parigi Haute Couture SS19

Elie Saab celebra la magia della femminilità. Un sogno: sirene che emergono dalle onde e passeggiano sul lungomare. Abiti e completi sinuosi sembrano gocciolare di paillettes color oceano.

Viktor & Rolf

Parigi Haute Couture SS19

Scenografiche creazioni che prendono alla lettera il concetto di statement look. Viktor & Rolf  propongono abiti dalle proporzioni anche esagerate caratterizzati da applicazioni di scritte e immagini ironiche e irriverenti, in netto contrasto con il look romantico del total tulle. Mai come in questo caso, ogni creazione parlava da sola!

Valentino

Parigi Haute Couture SS19

Floreali, voluminosi, eleganti e ricchi di dettagli. Pierpaolo Piccioli scrive un inno alla bellezza. Una collezione preziosa fatta di volant, balze, frange e fioriture regali per abiti che trovano nel colore e negli abbinamenti audaci la loro massima espressione. Le parole non bastano mai per descrivere l’incanto.

Balmain

Parigi Haute Couture SS19

Dopo 16 anni di assenza, ritorna a sfilare alla Haute Couture di Parigi anche Balmain. Olivier Rousteing ha voluto celebrare questo ritorno che doveva essere la sua “perla”, rara manifestazione di bellezza. E le perle e il bianco sono stati i protagonisti della collezione. Fra spacchi strategici e vite attillate arrivano anche le gonne a perla, dei veri e propri palloncini tinteggiati ad arte.