Avete presente quelle giornate in cui la sveglia suona tardi, vi alzate di scatto e correte in cucina, ma il caffè è finito e quindi non potete nemmeno godervi quei due minuti intoccabili di silenzio e pace prima di bere il vostro bibitone magico? Sarebbe già abbastanza se finisse tutto qui ma non scherziamo, questo è solo l’inizio. A tirare su il morale arriva un’aspirante Laura Pausini che canta lungo la strada “La solitudine” con tanto di amplificatore, parole sbagliate e gorgeggi stonati, giusto per istigarti al suicidio di prima mattina. Ma voi NON MOLLATE e siete determinate a cambiare il mood della giornata quindi vi calmate e iniziate a riflettere per qualche secondo riguardo ai vostri impegni giornalieri.

ILLUMINAZIONE: voi non mettete mai la sveglia, se l’avete messa un motivo c’è e quel motivo è che avete un treno da prendere, ergo SIETE IN RITARDO! In fretta e furia fate la valigia- non preparata la sera prima perché “tanto ho tempo-, date una parvenza di ordine alla camera e vi vestite con le prime cose che trovate sparse per la stanza. Inutile parlare del freddo glaciale che sentite aspettando l’autobus, non avete tempo per ibernare e la vostra priorità è quella di tuffarvi sul primo mezzo per raggiungere la stazione con il classico “DAIDAIDAIDAITIPREGODAI” in testa. Arrivate in stazione sudate, con il fiatone e senza sentire più le mani, ma dopo aver capito a che binario recarvi vi mettete in posizione con la vostra ingombrante e gigantesca valigia, la vostra borsa, il computer e due o tre borse piene di regali che rimpiangete di non aver comprato più piccoli e leggeri. Ma ECCOLO, il treno arriva e vista la quantità di gente vi immedesimate in Rambo e siete pronti a fare strage di chiunque si metta tra voi e il treno, poi IL MIRACOLO! La porta si ferma esattamente davanti a voi ed improvvisamente sembra tutto più bello, sentite le voci angeliche che cantano, i suoni delle trombe e la vostra giornata iniziata così male si trasforma nella più bella di sempre.

Cosa succede poi??? Succede che vi rendete conto che è il vagone della prima classe e voi siete destinate a fare un viaggio in piedi, scomode e con gente che non conosce le norme d’igiene di base.

Bene, la mia giornata è stata molto peggio.

Per consolarmi quindi quale cosa migliore se non scaricare un po’ d’acidità repressa scrivendo Pillole di Autostima #2???

chiara-biasi

In questa puntata di “La vendetta è un piatto che va postato su Instagram” troviamo, nuovamente, il NON vissero felici e contenti più chiacchierato del momento: B&BBiasona e Branzino. Dopo infatti la sconvolgente notizia che Chiara Biasi ha scoperto l’inverno, privandoci così dei suoi Bikini Lovers 12 mesi l’anno e quella ancor più sorprendente dei nuovi Biki Branz Bikini, la coppia continua a far parlare di sé grazie al loro interessante scambio d’auguri. Da il via al solito balletto la bloggerina che dopo alcune frecciatine passa la palla al Branzo- oramai per tutti Capo Treno– che non perde l’occasione per essere più diretto di lei, togliendosi diversi peli sulla lingua e sommergendola di hashtag minacciosi. Le domande che a questo punto sorgono sono diverse:

Il prossimo Bikini Lovers si chiamerà Branzino Arrabbiato?

Il nostro cucciolotto Oscar riuscirà mai a risalire su un treno o sarà costretto a muoversi per sempre in autobus?

Riusciranno i nostri eroi e raggiunge il sold out delle rispettive linee grazie a queste liti cartonate sui social??

Borriello scarso inizierà prima o poi a dire la sua?

Ma soprattutto, Emma Marrone, si farà suora o si comprerà un cane per soffocare l’ennesimo trauma dell’abbandono?

Lo scopriremo insieme nella prossima puntata!

ferragni

Immancabile nella mia rubrica poi è la mitica Ferragnona, che tra tutti i luoghi possibili pare proprio che sta volta #theblondesaladgoestoOz con le scarpe ortopediche di Dorothy.

giulia-nati

Per sbaglio poi mi sono imbattuta in una nuova- quanto meno per me– presunta Fashion Blogger!

Ve la presento, si chiama Giulia, è tamarra quasi quanto la Nasti al tempo della sua capsule collection di leggings e per Natale oltre ad una posa naturale ci impressiona con una gonnellina d’hawaiana e un paio di stivaletti- ???!!! Non so se sia consono chiamarli così ma facciamo finta lo sia– rubati agli indiani di “Balla coi lupi”.

AIUTO. 

anna-dello-russo

Il vostro più grande sogno è diventare come Anna dello Russo?? Vorreste vestire come lei ma le finanze scarseggiano?? Nessun problema, da oggi è possibile grazie agli insegnamenti di Giovanni Muciaccia!

Prego si astengano i deboli di cuore, il risultato potrebbe scioccare.

Prendete un pezzo di stoffa, forbici con la punta arrotondata, colla vinilica ed un cuscino- o del cotone, dipende dall’effetto che volete dare al capo.

Date la forma che preferite alla stoffa, ricopritela di colla, rompete il cuscino e spargete le piume- o qualsiasi cosa contenga– sopra il tutto.

Lasciate asciugare e voilà, il gioco è fatto!

paris-hilton

Proseguiamo poi la “Fiera delle meglio vestite” con Paris Hilton a cui evidentemente non hanno ancora spiegato che alla sua età forse sarebbe il caso di smettere di comprare la taglia 6-8 anni per i vestitini.

Concludo con la mia personale letterina per Babbo Natale.

Caro Babbo Natale,

quest’anno sono stata buona e non ti ho chiesto nulla, per questo motivo anche se un po’ in ritardo ti scrivo perchè vorrei esprimere il mio desiderio. Speranzosa che comprenderai la mia bontà d’animo e l’attenzione verso il resto del globo, per favore, dona ad Ilary la vista perché considerato come si concia- usare “veste” credo sia farle un complimento– pare sia tanto bella quanto cieca.

ilary-blasi

Se proprio proprio questo miracolo non è possibile,ti prego BRUCIALE TUTTI I VESTITI– e non dimenticare le scarpe!

Sinceramente tua,

Ludovica Rigo.