Se vi dico Qollezione, cosa vi viene in mente?

Prima di iniziare a leggere questo articolo provate a fermarvi un attimo. Pensate a quali sono le immagini e i prodotti che associate all’Alto Adige. Probabilmente avrete pensato a vino, formaggi, mucche, mele, il tipico grembiule blu degli agricoltori, la stube… tutti gli elementi che per stereotipo o per conoscenza vengono classicamente associati a questo territorio. Nonostante questo, tra le montagne dell’Alto Adige c’è anche chi si impegna ad andare oltre questi stereotipi, proponendo una visione diversa. Una visione che ha radici profonde nel territorio e nella tradizione, ma che sa reinventarsi completamente e adattarsi alla dinamica contemporanea.

Qollezione

Qollezione è un fashion label fondato da Anna Quinz e Fabio Dalvit proprio con l’intento di trasformare, rimodellare e rendere più attuali i simboli della tradizione tirolese. Trasforma questi simboli in capi iconici, moderni e al tempo stesso capaci di raccontare la lunga tradizione alto atesina. Nella Qollezione_01 il blauer shurzil classico grembiule blu degli agricoltori – assume linee pulite, che scivolano sul corpo in maniera morbida. Mantiene il caretteristico blu acceso e  viene impreziosito da un ricamo tone sur tone creato appositamente per la collezione.

Qollezione

Nella Qollezione_02 riscopre la stube, la tipica casetta tirolese. Una piccola casa che fin dal Medioevo ha accolto la quotidianità delle famiglie alto atesine. Dal conforto dopo una lunga giornata di lavoro al luogo perfetto dove far giocare i proprio piccoli. La stube è composta da una serie di elementi caratteristici: la stufa al centro, una panchina di legno che le corre attorno, un tavolo orientato a sud per aver maggiore esposizione alla luce del sole, una serie di cuscini e coperte, un piccolo altare. Le fantasie protagoniste di questa seconda collezione vogliono evocare questi elementi, assieme a quell’atmosfera di accoglienza e protezione che si prova entrando in questo piccolo universo.

Un modello esportabile?

Questo tipo di promozione e rivalorizzazione del territorio ci appare come una nuova frontiera. Tanto per la moda quanto per tutti quei luoghi intrisi di storia e tradizione che rischiano di scomparire nel mondo moderno. Secondo Anna Quinz l’esperienza di Qollezione è applicabile a qualsiasi territorio. “Esportare” questo modello facendo rete con altre realtà di questo tipo sarebbe un valore aggiunto da tutti i punti di vista, non per ultimo il turismo.

Qollezione ci piace perché rappresenta un modo innovativo di valorizzare le tradizioni del proprio territorio, dando nuova vita alle radici che ci hanno resi ciò che siamo. È la testimonianza che la storia e le tradizioni sono capaci di reinventarsi, assumendo forme nuove e inaspettate ma mai dimenticando la propria origine.