Salvatore Ferragamo completa un trio di giovani talenti creativi. Il marchio fiorentino del lusso rafforza la propria direzione creativa per provare ad accrescere le linee del ready to wear e con l’obiettivo di diventare più contemporaneo, attraente e vivo.

Guillaume Meilland – Ferragamo

Dopo la nomina a settembre di Paul Andrew come nuovo Design Director delle calzature donna e di Fulvio Rigoni come Design Director della collezione di ready to wear femminile, che ha esordito, durante l’ultima fashion week milanese, in passerella con la sfilata Primavera-Estate 2017, il gruppo toscano si arricchisce ora della presenza di Guillaume Meilland nel ruolo di Design Director del prêt-à-porter uomo.

Salvatore Ferragamo completa così la riorganizzazione del suo studio stilistico, che ha totalmente riorganizzato dopo la partenza del suo direttore creativo, Massimiliano Giornetti, avvenuta lo scorso mese di marzo.

Prelevato da Lanvin, dove lavorava come Senior Designer dell’uomo dal 2008, tra il 2007 e il 2008, Guillaume Meilland si era occupato dello sportswear maschile di Yves Saint Laurent, ma ha iniziato la carriera nel 2002, lavorando, fra gli altri, per Cacharel.

Fulvio Rigoni – Ferragamo

Lo stilista francese debutterà sulle passerelle milanesi in gennaio, quando firmerà la sua prima collezione Salvatore Ferragamo per l’autunno-inverno 2017/18.

“Sono convinto che il lavoro di questi tre stilisti, diversi per estrazione, ma uniti da una forte vocazione alla creatività, applicata alla ricerca e all’innovazione, contribuirà a rendere ancor più forte l’immagine di un brand che ha costruito da sempre sull’internazionalità la propria immagine”, ha dichiarato Eraldo Poletto (ex Furla), AD del Gruppo Salvatore Ferragamo dal 3 agosto scorso.

“Ognuno di loro ha alle spalle importanti esperienze nel mondo luxury e tutti e tre sono stati scelti proprio per la loro capacità di interpretare il DNA del brand che, per il suo heritage e i suoi forti codici caratterizzanti, continuerà a dettare le linee guida della propria identità”.

Paul Andrew – Ferragamo